Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

CISL, Faiella "La manovra va cambiata"


CISL, Faiella 'La manovra va cambiata'
29/08/2011, 12:08

Contro l’ultima “Manovra” governativa la CISL si mobilita ed organizza una manifestazione  di protesta a Roma con un Sit-in davanti al Senato della Repubblica. L’iniziativa è prevista per giovedì 1  settembre 2011, alla protesta parteciperanno anche i lavoratori del settore Beni Culturali della CISL  Funzione Pubblica.

“Ancora una volta, in quest’ultimo periodo, siamo costretti a difendere il salario contro gli attacchi del Governo – sottolinea Michele Faiella, dirigente della CISL F.P. del settore Beni Culturali di Salerno – che vuole con l’emanazione del “decreto” il differimento delle tredicesime, modificare il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) e le norme che sottraggono la mobilità alla contrattazione con i lavoratori. Il sindacato è pronto, invece, al confronto per modificare il decreto con: il taglio vero dei costi della politica;  interventi incisivi sui grandi patrimoni e con una riorganizzazione degli Enti che garantisca più servizi ai  cittadini e più valorizzazione del lavoro”.

Un appello, quindi, a tutti i lavoratori a far sentire la propria voce con la partecipazione del sit - in previsto a Roma di fronte al Senato. Intanto, nei prossimi giorni, ancora una volta, i lavoratori della  Cisl Beni Culturali, a partire dalla Soprintendenza BAP di Salerno, si riuniranno in un’assemblea per discutere la “Manovra Governativa” che penalizza ulteriormente e pesantemente tutto il personale del  Pubblico Impiego.

Così Michele Faiella, Coordinamento CISL Beni Culturali Consigliere Provinciale CISL Funzione Pubblica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©