Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Come limitare la troppa burocrazia che frena lo sviluppo

CISL, “Semplificare per generare lavoro – Una nuova prospettiva”

Ore 10, Museo Archeologico Nazionale di Napoli

CISL, “Semplificare per generare lavoro – Una nuova prospettiva”
29/05/2019, 14:59

Burocrazia, illegalità, corruzione e migrazione del capitale umano: sono questi i fattori che bloccano la crescita del Mezzogiorno e della Campania. Se la semplificazione rilancia lo sviluppo, un aumento dell'efficienza della pubblica amministrazione può significare un incremento del Pil pro capite, ma anche una crescita degli investimenti con effetti positivi sull' occupazione e sulla valorizzazione del capitale umano.
Di questo se ne discuterà domani, dalle ore 10 presso il  Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann),  sala del Toro Farnese nel convegno “Semplificare per generare lavoro – Una nuova prospettiva”, organizzato dalla Cisl Campania. Un momento di riflessione e confronto per approfondire  il tema relativo ai nodi della burocrazia: le troppe e articolate regole, i tempi di risposta lunghi e incerti, i costi inammissibili della macchina pubblica che limitano lo sviluppo.  
Ai  lavori che saranno introdotti dalla Segretaria Generale della Cisl Campania, Doriana Buonavita, interverranno il Direttore Regionale INPS Campania,  Giuseppe Greco e il Presidente della Giunta Regionale Campania, Vincenzo De Luca. La conclusione sarà affidata al  Segretario Generale Aggiunto della Cisl, Luigi Sbarra.  Seguirà una tavola rotonda presieduta dal  Segretario Generale della Cisl Funzione Pubblica Campania, Lorenzo Medici e alla quale parteciperanno Maurizio Petriccioli - Segretario Generale Cisl FP Nazionale,    Mattia Fantinati -Sottosegretario Ministero Funzione Pubblica, Vito Grassi – Presidente Confindustria Campania,  Roberto Bafundi – Direttore INPS Napoli,  Riccardo Realfonzo – Unisannio Direttore Scuola di Governo del Territorio, Pasquale Granata– Direttore IFEL Campania, Lucio d’Alessandro - Rettore del Suor Orsola Benincasa di Napoli.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©