Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Cliclavoro, Nappi: "Strumento moderno per occupazione"

“Il lavoro in un Clic. Dalle Università alle aziende”

Cliclavoro, Nappi: 'Strumento moderno per occupazione'
26/06/2013, 15:55

NAPOLI - Martedì, 25 giugno 2013, alle ore 10.30, presso la Sala d’Amato dell'Unione degli Industriali di Napoli, in piazza Dei Martiri, si è tenuto l’evento “Il lavoro in un Clic. Dalle Università alle aziende”, organizzato dalla Regione Campania, in collaborazione con l’Unione degli industriali della provincia di Napoli.

L’incontro è stato l'occasione per presentare il nuovo portale del lavoro in Campania www.cliclavoro.lavorocampania.it, a disposizione dei cittadini, dei datori di lavoro e degli operatori pubblici e privati che operano nel territorio regionale, per usufruire in piena autonomia di servizi per l’incrocio della domanda e offerta di lavoro.

"Uno strumento moderno e trasparente che supera la logica sbagliata della raccomandazione per trovare un'occupazione. L'assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi, definisce così l'iniziativa 'Il lavoro in un clic' che, attraverso il portale cliccalavoro.lavorocampania.it, incrocia domanda e offerta di lavoro. "Il portale con i suoi 100mila contatti e 60mila offerte di lavoro da parte delle aziende funziona - ha affermato - e questo è frutto anche dell'interazione con le parti sociali". Per Nappi, affinché questo strumento continui a funzionare, "è necessario che anche le imprese ci credano".

La Regione Campania è una delle prime ad aver attivato il nodo informatico collegato a quello nazionale, in grado di "ospitare" i curricula degli studenti delle università e delle scuole superiori, per consentire lo scambio di informazioni relative alle offerte di lavoro delle aziende anche di altre regioni ed ampliare le opportunità di lavoro dei giovani campani.

Gli Atenei e le scuole campane avranno l’opportunità di tracciare sul portale le caratteristiche delle competenze che vanno a formare. Gli studenti e i neolaureati, attraverso una rapida consultazione del sito, possono capire cosa studiare, cosa cercano le imprese e quali sono le opportunità reali offerte dai diversi percorsi di studio e formazione.

Dopo i saluti del presidente Confindustria Campania, Sabino Basso, e l’introduzione degli argomenti in discussione del presidente Gruppo giovani Confindustria Campania, Carlo Barbagallo, sono intervenuti Agostino Di Maio, direttore nazionale Assolavoro, Francesco Ortello, Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili Napoli, Ermanno Carnevale Associazione italiana giovani avvocati Napoli, Francesco Duraccio, consigliere nazionale Ordine dei consulenti del lavoro. Saranno ascoltate le testimonianze dei referenti placement delle Università Federico II, Suor Orsola Benincasa, L’Orientale e Parthenope. Gli interventi sono stati coordinati dal presidente Gruppo giovani dell’Unione industriali Napoli, Vincenzo Caputo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©