Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Concorso per l’arruolamento di 16 tenenti nel Corpo della Guardia di Finanza


Concorso per l’arruolamento di 16 tenenti nel Corpo della Guardia di Finanza
15/10/2011, 12:10

Lo scorso 11 ottobre, la pubblicazione del relativo bando di concorso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana nr. 81 (4^ serie speciale), è stato dato il via alla procedura finalizzata al reclutamento di 16 tenenti in servizio permanente effettivo che saranno impiegati nelle specialità di amministrazione, di telematica, delle infrastrutture, della motorizzazione e della sanità. Dei 16 posti messi a concorso, 8 (otto) sono riservati agli ufficiali in ferma prefissata (con almeno 18 mesi di servizio nel Corpo della Guardia di Finanza) ed i rimanenti 8 (otto) sono destinati agli altri cittadini italiani in possesso dei diritti civili e politici.

I vincitori del concorso saranno ammessi a frequentare uno specifico corso di formazione ma, immediatamente dopo la visita medica di incorporamento, dovranno sottoscrivere una dichiarazione con cui assumono l’obbligo di rimanere in servizio per un periodo di sette anni a decorrere dall’inizio di tale corso.

Per poter inoltrare la domanda, gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

- siano cittadini italiani e che non abbiano, alla data del 1° gennaio 2011, superato il trentaduesimo (32) anno di età;

- siano in possesso di un diploma di laurea ovvero di laurea specialistica o di laurea magistrale o titolo equipollente (con esclusione, quindi, delle lauree cosiddette “triennali” o di “primo livello”).

Sono considerati validi i titoli di studio conseguiti all’estero, sempreché riconosciuti dal ministero dell’università e della ricerca equipollenti ad uno di quelli prescritti per la partecipazione al presente concorso. Allo scopo, alla domanda di partecipazione deve essere allegata la relativa attestazione di equipollenza ovvero dichiarazione sostitutiva ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica nr. 445 del 28 dicembre 2000.

Altri informativi, oltre ad una “banca dati” relativa al concorso ed alle prove d’esame, possono esser rilevati attraverso il sito internet della Guardia di Finanza ( http://www.gdf.gov.it ). Per gli aspiranti con residenza nella Provincia di Avellino tutte le informazioni relative al bando potranno essere acquisite anche presso la Sezione Personale ed Affari Generali del Comando Provinciale della Guardia di Finanza (via Ernesto Pontieri 1, Avellino - recapito telefonico: 0825.32891).

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito http://www.gdf.gov.it (area “concorsi”), seguendo le istruzioni del sistema. Al termine della compilazione, per coloro che risiedono in Irpinia l’istanza deve essere stampata, firmata per esteso e consegnata a mano (inviata a mezzo raccomandata A/R) al Centro di Reclutamento della Guardia di Finanza, via della Batteria di Porta Furba 34, 00181 Roma (per questo concorso le domande NON sono accettate presso il Comando Provinciale di Avellino), entro 30 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del bando e pertanto entro il termine perentorio del 10 novembre 2011.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©