Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

CONDOMINIO, OGGI L'AMMINISTRATORE E' ASSICURATO A TUTTO CAMPO


CONDOMINIO, OGGI L'AMMINISTRATORE E' ASSICURATO A TUTTO CAMPO
27/10/2008, 15:10

L'ANAMMI, in occasione della prossima campagna di adesioni, lancia un'innovativa polizza di responsabilita' civile per i suoi iscritti, stipulata con Aurora Assicurazioni. L'obiettivo e' quello di tutelare il condomino, rafforzando al tempo stesso il profilo professionale dei soci

Amministratori d'immobili non soltanto certificati ma assicurati a tutto campo, grazie ad una polizza di responsabilita' civile professionale. E' questa l'iniziativa che l'ANAMMI, l'Associazione Nazional-europea degli AMMinistratori di Condominio, ha realizzato in vista della campagna di adesione dei nuovi soci, stipulando un'apposita convenzione con l'Aurora Assicurazioni.

"Gia' da tempo, siamo certificati Iso9001 ed abbiamo attivato una polizza di tutela giudiziaria - spiega Giuseppe Bica, presidente dell'associazione - visto il costante aumento dei soci, ci e' perr sembrato giusto puntare su un sistema di garanzie piu' ambizioso, in grado di assicurare alti standard di sicurezza ai condomini che scelgono come amministratore un nostro socio". Il meccanismo e' semplice: ogni nuovo iscritto, appena acquisito il suo primo condominio, potra' attivare un'assicurazione professionale, totalmente a carico dell'Associazione, che arriva a coprire danni fino ad un milione di euro a sinistro.

Oltre alla copertura particolarmente alta, la polizza dell'ANAMMI include una serie di fattispecie che, in genere, restano fuori dai contratti assicurativi, come quella per danni arrecati dai collaboratori dell'amministratore. Altra novita' h quella che riguarda la committenza lavori. In pratica, il socio e'

tutelato anche nel suo ruolo di appaltatore dei lavori di manutenzione, ristrutturazione e riparazione fabbricati.

L'innovazione piy significativa e' che l'iniziativa dell'ANAMMI prescinde dal reddito del socio. "E' vero che gli amministratori d'immobili non sono tutti uguali - precisa il presidente Bica - c'e' chi amministra quattro condomini, chi invece ne gestisce cento oppure ha in carico supercondomini. Tuttavia, il nostro modello assicurativo non attua diversificazioni. Al contrario, si offre una copertura unica per la responsabilita' civile contro i rischi professionali, coinvolgendo anche i dipendenti del proprio studio. Il che, nel nostro settore, rappresenta un'autentica eccezione". Per giunta, la polizza non prevede franchigia.

L'obiettivo dell'ANAMMI h, in altre parole, la salvaguardia non soltanto dell'associato, ma anche del condomino. "Abbiamo sempre puntato sull'idea di un amministratore di condominio che sia un professionista vero, non un improvvisatore - osserva Bica - ecco perche', accanto alle competenze ed ai requisiti professionali, abbiamo proposto ai nuovi soci una polizza di responsabilita' civile in grado di tutelare anche i destinatari ultimi del nostro lavoro". Un ulteriore passo verso il riconoscimento della professione, che tarda ad arrivare. "Questa iniziativa - conclude il presidente Bica - vuole rafforzare la filosofia dell'ANAMMI: perseguire l'idea di un 'bollino blu' per i nostri iscritti attraverso la certificazione in qualita', la formazione- informazione continua e, da oggi, anche con la nuova polizza di responsabilita' civile".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©