Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Confcommercio, no allo sciopero del pane: Russo invita alla denuncia


Confcommercio, no allo sciopero del pane: Russo invita alla denuncia
02/02/2011, 09:02

Lo “sciopero del pane”, annunciato a Napoli per giovedì prossimo da una sola sigla di rappresenta sindacale a carattere locale non creerà alcun problema ai consumatori in quanto i Panificatori aderenti a Confcommercio ed a tutte le Associazioni con rappresentanza nazionale non aderiranno all'iniziativa.

Lo ha sottolineato oggi il presidente della Confcommercio della provincia di Napoli Pietro Russo, secondo cui “certi annunci hanno il sapore di una mera battaglia di politica a favore del pane in busta, vero obiettivo dello schieramento in campo. L'intero tavolo delle associazioni dell'artigianato e del commercio maggiormente rappresentative è, invece, a favore della proposta di legge presentata il mese scorso in Regione che rende la Campania un territorio che dà valore e tutela il buon pane quale elemento di cultura, di tradizione, di storia e di economia". "Non ci risultano pressioni di singoli o di gruppi camorristici in merito all’acquisto della farina, continua Russo. Se avessimo avuto segnalazioni non avremmo esitato un solo istante a rivolgerci alle competenti autorità con nomi e cognomi, costituendoci parte civile contro i malviventi, così come previsto dal nostro statuto. Colgo l'occasione per invitare tutti i panificatori di Napoli a recarsi presso la nostra sede per qualsiasi problema di questo tipo, convinti che è solo denunciando agli organi competenti, con la sicurezza dell’anonimato, che si può davvero dichiarare guerra all’illegalità. E con prospettive certamente più efficaci che inscenando improbabili manifestazioni di piazza”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©