Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Confindustria Campania: “ricerca pmi: la misura della Regione è ferma al palo”


Confindustria Campania: “ricerca pmi: la misura della Regione è ferma al palo”
20/12/2011, 10:12

Il nostro sistema associativo ha denunciato più volte la gravissima situazione generata dalla Regione Campania con lo stallo ormai ingiustificato nella erogazione dei fondi destinati ai progetti presentati sulla misura 3.17 dell'oramai famigerato POR 2000/2006, tesa a favorire la diffusione della attività di Ricerca e l'innovazione delle PMI del settore ICT.
Queste imprese vivono da anni un'incertezza divenuta oggi insostenibile in quanto sono a rischio circa 5000 dipendenti.
La misura è ferma al palo da oltre cinque anni e sta letteralmente mettendo in ginocchio molte tra le migliori piccole e medie imprese campane che hanno investito in innovazione e ricerca per accrescere la propria cultura imprenditoriale e allentare la propria dipendenza dalla grande impresa, invece, si trovano di fronte ad un empasse che mette a rischio la loro stessa sopravvivenza.
Nonostante gli sforzi lodevoli e la grande collaborazione dell’Assessorato regionale alla Ricerca, con cui abbiamo attivato un proficuo percorso di collaborazione che ha consentito l’accelerazione delle procedure di valutazione dei progetti bloccati, oggi che i progetti sono regolarmente completati, essi risultano fermi per le verifiche amministrative dell'Autorità di Gestione, cui spetta doverosamente un semplice atto burocratico che impedisce, di fatto, la materiale erogazione dei fondi spettanti di diritto alle imprese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©