Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Confindustria: Il Blocco delle attività nel porto di Napoli non è più sostenibile


Confindustria: Il Blocco delle attività nel porto di Napoli non è più sostenibile
10/02/2012, 16:02

La imprese della Campania non possono più reggere la situazione di stallo e di immobilizzo che si è venuta a creare all’interno del porto di Napoli.
Il blocco delle attività lavorative nel porto sta producendo perdite pari a circa 150mila euro ogni giorno che oltre a ricadere sull’intera filiera porto riversa i suoi effetti negativi direttamente sulle imprese impegnate nell’export dei propri manufatti e legate all’import di materie prime, con la conseguenza, pertanto, di vedere bloccate la propria attività produttiva.
Occorre risolvere al più presto la situazione per dare respiro alle imprese che fondano la loro attività proprio sull’import/export e che già sono state pesantemente danneggiate dai recenti blocchi messi in campo dagli autotrasportatori delle settimane appena trascorse.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©