Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Dopo due anni di trattative firmata la fusione tra imprese

Continental-United, nasce superpotenza tra compagnie aeree


Continental-United, nasce superpotenza tra compagnie aeree
03/05/2010, 21:05

Nasce un nuovo grande colosso nel mondo delle compagnie aeree. Quest’oggi è stato siglato l'accordo storico che vedrà nascere la compagnia aerea più grande al mondo. United Airlines e Continental hanno convolato a nozze promettendosi, entro la fine del 2010, la creazione di un unico impero con un accordo da 3,2 miliardi di dollari, soldi che verranno girati sulla base di uno scambio in cui gli azionisti di Continental riceveranno 1,05 azioni di United per ogni titolo detenuto. Non si tratta quindi di una vera e propria fusione, ma dell'acquisto da parte della United Airlines della rivale Continental. Cambiamenti, come di logica, anche nell’organigramma societario. A capo della nuova compagnia andrà l'amministratore delegato di Continental, Jeff Smisek. Glenn Tilton, oggi a.d. di United, siederà sulla poltrona di presidente non esecutivo. La nuova compagnia si chiamerà United Airlines mentre la holding rifletterà i nomi di entrambi le società contraenti l'accordo: United Continental Holdings Inc. Con l’accordo di oggi, frutto di un lungo periodo di trattative iniziato ben due anni fa, la nuova società sarà di fatto la più potente al mondo, ancor più della Delta, che il 29 ottobre aveva completato l'acquisizione di Northwest Airlines. Da calcolare anche le conseguenze che si riverseranno sull’industria aerea. Secondo gli analisti, saranno molte le compagnie a valutare l'ipotesi di nuove fusioni per poter competere con il nuovo colosso e quello già ben rodato della Delta. Dal punto di vista dei consumatori, infine, si prevede un aumento delle tariffe aeree a causa di una riduzione dell'offerta a cui porterà la fusione.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©