Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Contratti per due mesi di lavoro i sei ex vigili pronti a rientrare in servizio


Contratti per due mesi di lavoro i sei ex vigili pronti a rientrare in servizio
23/03/2010, 16:03

SANT'ANASTASIA - Per rispondere a punte di intensa attività di carattere stagionale, connessa al turismo religioso nel periodo che precede e segue le festività pasquali, nonché per ragioni di carattere tecnico, produttivo e organizzativo, finalizzate alla sicurezza e all’ordine pubblico, pronti i contratti individuali per i sei operatori di Polizia Municipale. Saranno in servizio a partire dal 27 prossimo con una prestazione pari al 50 % rispetto a quella a tempo pieno - 18,00 ore settimanali - e per due mesi.
Attivate anche le procedure (disciplinate dall'art. 5-comma 4/bis del D.lgs.368/2001) della "deroga assistita" per la sottoscrizione – per una sola volta - presso la Direzione provinciale del lavoro di Napoli di un contratto di lavoro a termine con cinque dei sei ex vigilini, che hanno prestato servizio per 36 mesi a decorrere dal 2006 e per periodi non continuativi fino al 18 gennaio 2010, acquisendo un'adeguata professionalità e il diritto alla precedenza nelle nuove assunzioni.
Il Commissario Straordinario, dott. Gioacchino Ferrer, nell’approvare l’apposita deliberazione, ha portato a compimento i contenuti dell’accordo con le OO.SS. territoriali, anche per il bisogno – evidenziato dal Comandante della Polizia Municipale, dott. Fabrizio Palladino, in una ennesima dettagliata relazione - di maggiore personale per garantire la sicurezza e l'ordine pubblico in questo periodo pasquale, data la straordinaria presenza di migliaia di turisti e pellegrini che si recano al Santuario della Madonna dell'Arco.
Queste le novità che faranno respirare di sollievo, almeno per ora, i sei ex vigili.
Si ricorderà che, esaurita la possibilità di sfruttare la precedente graduatoria valida per tre anni, da cui assunse i sei ex vigili, l’Ente, consapevole delle esigenze tecnico-produttive dell'area di Polizia Municipale, con la delibera commissariale n. 43 del 14/12/2009, stabilì di avviare la procedura per ottenere una nuova graduatoria di merito per il reclutamento di Operatori Motociclisti di Polizia Municipale, da assumere con contratto a tempo determinato per esigenze limitate a particolari periodi dell'anno in cui si registra un'intensificazione dell'attività della P.M.
Inoltre, con la determinazione n. 1282 del 24/12/2009 venne indetta la selezione pubblica di due vigili motociclisti.
Atti considerati dalle OO.SS. non favorevoli alla stabilizzazione dei sei ex vigili che, per lottare per il loro lavoro, arrivarono allo sciopero della fame presidiando piazza Siano per molti giorni, fino alla conclusione della trattativa sindacale che aprì uno spiraglio alla loro situazione precaria. Furono, infatti, sospesi tutti i procedimenti finalizzati ad incrementare l'organico della Polizia Municipale sia a tempo indeterminato che determinato e accolta favorevolmente la possibilità di una nuova assunzione a tempo determinato, che potesse lasciare al nuovo Sindaco il compito di percorrere, ove possibile, la via della stabilizzazione.
Una serie di atti e fatti che hanno permesso l’11 marzo scorso la costituzione di un tavolo tecnico tra i rappresentanti dell'Ente e delle Organizzazioni Sindacali di categoria dei lavoratori per sottoscrivere un avviso comune, finalizzato ad un nuovo contratto di lavoro a termine con "deroga assistita” per DE MARINIS Blandisio, MINIERI Giuseppe, NASTI Felice, RAIA Salvatore e SPADARO Luigi e ad un nuovo contratto di lavoro a termine di un mese – attualmente divenuti due mesi - per tutti i sei ex vigilini.
Ed infatti, con propria deliberazione il Commissario Ferrer, mentre farà il suo corso la procedura avviata stamattina presso la Direzione provinciale del lavoro di Napoli, ha contestualmente autorizzato il responsabile del servizio personale a sottoscrivere i contratti individuali di lavoro di due mesi con i sei operatori di Polizia Municipale. La spesa non è un aggravio per il bilancio comunale perché è finanziata con le entrate del bilancio di previsione 2009 derivanti dalle multe elevate per infrazioni all' art. 208 del codice della strada.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©