Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Coordinamento Regionale delle PMI e della Cooperazione


Coordinamento Regionale delle PMI e della Cooperazione
18/04/2011, 16:04

“Le politiche di rilancio del territorio campano devono andare oltre le grandi opere e i grandi progetti previsti dall’amministrazione regionale, puntando sulle reali vocazioni prevalenti della nostra economia”.

Lo ha affermato il coordinatore delle Pmi campane e della cooperazione Maurizio Maddaloni, a margine del tavolo dello sviluppo regionale presieduto dal governatore Stefano Caldoro al quale hanno preso parte numerosi esponenti della Giunta e i rappresentanti delle parti economiche e sociali.

“Sì alla rimodulazione dei grandi progetti per non perdere i finanziamenti comunitari – aggiunge Maddaloni – ma è necessario fare leva sulle priorità dell’economia reale, a partire dalle difficoltà di accesso al credito e alle forme di incentivazione diretta alle imprese per far ripartire lo sviluppo”.

A nome delle 13 sigle associative regionali che compongono il coordinamento delle Pmi campane e della cooperazione - Agci; Casartigiani; Cia; Claai; Cna; Coldiretti; Confagricoltura; Confapi; Confartigianato; Confcommercio; Confcooperative; Confesercenti e Lagacooperative - il portavoce Maddaloni ha chiesto una serie di incontri con l’amministrazione regionale su macroaree economiche di riferimento, superando i ritardi accumulati dal blocco imposto da patto di stabilità”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©