Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Crisi. Longobardi (Unimpresa): "E' la svolta, ma meglio non slacciarci le cinture"


Crisi. Longobardi (Unimpresa): 'E' la svolta, ma meglio non slacciarci le cinture'
12/03/2012, 09:03

"Il fatto che la Grecia si avvii a evitare il fallimento è certamente fondamentale. E' sicuramente una svolta per la crisi finanziaria, ma è meglio non slacciarsi le cinture di sicurezza".
Così il presidente di Unimpresa, Paolo Longobrdi, commenta la ristrutturazione del debito greco che "potrà portare benefici diffusi per la ripresa dell'economia in Europa".
Longobardi invita tuttavia a "smorzare l'euforia e tenere lontani i facili entusiasmi".
Secondo il presidente dell'associazione "la fase di incertezza non è finita e serve un impegno serio da parte di tutti i governi dell'Unione europea affinché il sentiero della crescita sia imboccato senza indugi".
Per Longobardi "i segnali negativi sono all'ordine del giorno e arrivano da tutti i fronti: i consumi, la produzione industriale, il mercato del lavoro, i prezzi delle materie prime".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©