Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Crisi Pomigliano: domani Giovane Italia in piazza per salvare il "vico"


Crisi Pomigliano: domani Giovane Italia in piazza per salvare il 'vico'
18/06/2010, 15:06

NAPOLI - Domattina, dalle 9,00 alle 13,00 in Piazza Municipio a Pomigliano D'Arco, si
terrà una mobilitazione della Giovane Italia, che si riunirà in un "presidio tricolore" organizzato nell'ambito della campagna "Salviamo Pomigliano",presentata nei giorni scorsi. Il presidio affiancherà l'iniziativa di raccoltafirme promossa dal Coordinamento Regionale del Popolo della Libertà e vedrà la presenza di militanti provenienti da tutto il napoletano, giovani lavoratori Fiat ed esponenti nazionali del movimento.
"Saremo in piazza perchè crediamo che la questione dello stabilimento diPomigliano D'Arco è di interesse nazionale - commenta Ulderico de Laurentiis,dirigente nazionale della Giovane Italia - pertanto speriamo in un esito positivo del referendum del 22 giugno. La levata di scudi di alcune sigle
sindacali e gli scioperi di queste ore contro l'accordo proposto dalla fiat e mediato dal Governo Berlusconi, rischiano di far perdere milioni e milioni di investimenti ad un territorio che vive la crisi economica mondiale in maniera
molto più grave rispetto ad altri contesti. L'intesa tra capitale e lavoro non è un'utopia e la delocalizzazione delle industrie non è un processo irreversibile. Se Pomigliano sarà salvata si potrà trarne esempio ed aprire una nuova stagione di una "economia tricolore" che dia speranza all'intera nazione". Così conclude l'esponente nazionale dei giovani del PdL.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©