Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Dal 1° gennaio 2012, Gunner Koch nuovo Amministratore delegato di BMW Italia S.p.A.


Dal 1° gennaio 2012, Gunner Koch nuovo Amministratore delegato di BMW Italia S.p.A.
24/11/2011, 11:11

A partire dal prossimo 1 gennaio 2012, il dott. Gunner Koch sarà il nuovo Amministratore Delegato e Direttore Finanziario di BMW Italia S.p.A., il cui Presidente e A.D. è Franz Jung. Koch succede al dott. Rainer Schmidbauer che è tornato in BMW AG dove ha assunto la direzione del controlling dei siti produttivi del BMW Group.

In BMW dal febbraio 1993, Gunner Koch ha ricoperto numerosi incarichi all’interno della divisione Finanza e Controllo della Casa madre occupandosi della gestione di processi e della reportistica del BMW Group. Da aprile 2001 a marzo 2003 è stato in BMW Italia S.p.A. come Direttore amministrativo per poi tornare nuovamente in BMW AG dove si è occupato dapprima della direzione di una business unit finalizzata al raggiungimento dei risultati complessivi nei segmenti auto e moto e successivamente della direzione della contabilità degli immobilizzi e della liquidazione degli investimenti. Da settembre 2009, ricopriva l’incarico di direttore area bilanci consolidati.

BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 25 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2010 volumi di vendita di 1,46 milioni di automobili e oltre 110.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2010 sono stati di 4,8 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 60,5 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2010 era di circa 95.500 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©