Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Dia e Università insieme contro il riciclaggio


.

Dia e Università insieme contro il riciclaggio
03/04/2012, 15:04

"Banche e normative antiriciclaggio, prevenzione e investigazione- i costi dell'impresa", questo il tema dell'importante workshop organizzato dalla Dia di Napoli, in collaborazione con l' Università Federico II, nell'ambito del master in Criminologia e Diritto Penale. Un momento di confronto tra le diverse anime della giustizia italiana e non solo su di un tema importante e attuale, specie in considerazione della mutazione subita dalla criminalità che dismessa la coppola e la lupara, ha cominciato a fare affari enormi ripulendo il danaro di provenienza illecita. Il seminario di aggiornamento, al quale hanno partecipato sia addetti ai lavori che studenti del master in criminologia, ha seduto allo stesso tavolo forze dell'ordine, magistratura, banche e imprese per di trovare una linea comune contro il riciclaggio la vera piaga dell'economia legale. La Dia di Napoli nel corso degli ultimi anni ha conseguito importanti risultati sul fronte del contrasto al riciclaggio, disarticolando grosse compagini camorristiche attraverso il sequestro di veri e propri imperi finanziari . Dalle parole dei relatori è emersa l'emergenza di fare squadra per prevenire e contrastare il fenomeno criminale. Per il procuratore aggiunto antimafia Dell'Osso il genoma della criminalità organizzata è mutato non però la finalità che resta il guadagno illecito. Le segnalazioni di operazioni sospette sono quadruplicate nel primo trimestre del 2012 secondo il direttore dell'unità di informazione finanziaria della banca d'Italia Castaldi. Posizione ottimista quella del presidente degli industriali napoletani Graziano che ha sottolineato l'impegno di Confindustria nella sua battaglia per la legalità. Stesso messaggio è giunto dal responsabile della sezione reati finanziari della Procura di Napoli Zuccarelli che ha delineato il contrasto al malaffare tramite proprio il monitoraggio del business. La parola poi è andata alle banche con il delegato del gruppo San Paolo in materia di segnalazioni di operazioni sospette Di Fenza che ha sottolineato il lavoro sinergico tra istituti di credito, forze dell'ordine e clientela. La lotta continua, gli uomini ci sono, le intelligenze pure e le forze in campo. Esempio straordinario la Procura di Napoli con l'annessa Dia distrettuale che sta svolgendo un lavoro straordinario, stroncando business milionari e decapitando clan che hanno costruito imperi finanziari clonando la legalità, il mercato, e molte volte, la stessa società civile.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©