Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Alle ore 9:00 ritrovo a piazza Trieste e Trento

Domani sciopero della CGIL contro la Finanziaria


Domani sciopero della CGIL contro la Finanziaria
10/12/2009, 16:12

NAPOLI - Venerdì 11 dicembre sarà una giornata di sciopero. La CIGL si ritroverà alle ore 9:00 a piazza Trieste e Trento, per dare vita ad un corteo che si concluderà a piazza del Gesù. L’obiettivo è quello di manifestare contro la Finanziaria che, si legge sul volantino dello sciopero, non prevede stanziamenti per il rinnovo dei contratti pubblici. Un altro punto sul quale sul quale domani si vuole riflettere sono i tagli al salario accessorio e le decurtazioni, in caso di malattia, previste dalla Legge 133/08, la Legge 15/09 e il D.Lgs 150/09 che tolgono ruolo alla contrattazione, riportano il rapporto di lavoro ai voleri della politica, introducono una valutazione che non premierà il lavoro, riducono ai minimi termini la contrattazione integrativa e non portano nessun miglioramento per i cittadini. E contro il tentativo degli enti locali di non applicare la contrattazione integrativa prevista
nel biennio 2008/09, negando le risorse aggiuntive.
La speranza è quella di avere un contratto che aumenti la capacità di acquisto delle retribuzioni, con un incremento tabellare di 150 euro nel triennio, aggiunga un'ulteriore quota per il salario accessorio e per recuperare le differenze che si sono prodotte nel biennio 2008/09; valorizzi la professionalità, intervenendo sul sistema di classificazione e sull'organizzazione del lavoro; consolidi una parte significativa del salario accessorio, come riconoscimento del lavoro svolto e per difendere le retribuzioni; sostenga il ruolo importante delle RSU, dando spazio alla contrattazione integrativa che premi la produttività collettiva orientata al miglioramento dei servizi per gli utenti

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©