Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Emergenza criminalità, i commercianti si autotassano a Melito


Emergenza criminalità, i commercianti si autotassano a Melito
09/12/2011, 11:12

MELITO – Emergenza microcriminalità sempre più dilagante con rapine e furti all’interno della attività commerciali oramai all’ordine del giorno. Sono stati questi i motivi che hanno spinto l’Ascom-Confcommercio ad autotassarsi per poter mettere a disposizione degli esercenti auto e moto di vigilanza privata.
Il responsabile locale dell’associazione di categoria, Antonio Papa, aveva annunciato nei giorni scorsi l’iniziativa e nel giorno dell’Immacolata c’è stata la partenza dei mezzi da via Roma. “Siamo lieti di poter dire che si è passati dalle parole ai fatti – ha dichiarato Papa – in meno di due settimane siamo riusciti a mettere appunto tutto l’iter burocratico ed oggi possiamo finalmente dire di aver raggiunto l’obiettivo”. Nell’ultima settimana in città si sono verificate numerose rapine nei negozi di via Roma ed al corso Europa, fatti, questi, che hanno fatto precipitare in un baratro di paura e terrore i commercianti melitesi. “Purtroppo le unità delle forze dell’ordine che agiscono sul territorio non possono garantire quella sicurezza necessaria vista l’esiguità numerica del corpo dei vigili urbani e della tenenza dei carabinieri – ha aggiunto il leader dell’Ascom – pertanto abbiamo avuto l’idea di rivolgerci ad un istituto di vigilanza privata autotassandoci. Nelle ultime ore è però arrivato un contributo da parte dell’amministrazione comunale che non può altro che far piacere. Auto e scooter di vigilanza privata vigileranno lungo le arterie principali della città fino all’Epifania con la speranza di poter garantire un Natale ed un inizio 2012 tranquillo ai commercianti ed ai consumatori”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©