Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

EMERGENZA RIFIUTI FINITA? NON PER I CORSISTI ISOLA


EMERGENZA RIFIUTI FINITA? NON PER I CORSISTI ISOLA
24/09/2008, 08:09

I corsisti ISOLA impegnati nell’omonimo Progetto nei settori ambientali e più specificamente nel sistema di monitoraggio per la raccolta differenziata dove oggi erano in servizio sulle zone di Foria-Duomo-Marina hanno evidenziato grazie ai rilievi effettuati le enormi contraddizioni e menzogne che il Governo nazionale e l’ Amministrazione comunale ed in particolar modo l’assessore Mola vogliono far credere ai napoletani che l’emergenza rifiuti è un ricordo lontano, la raccolta differenziata viene effettuata con gran successo e di conseguenza Napoli è una città normale che troverà ancor più sviluppo e salvaguardia grazie anche alle messe in atto delle discariche e i termovalorizzatori che presto vedranno la loro funzione. I corsisti ISOLA con i loro rilievi quotidiani stanno denunciando le falsità di questa amministrazione ed in particolare l’assurdo ed arrogante ostruzionismo che mostrano nei confronti dei rappresentanti dei corsisti ISOLA che rivendicano un maggior incremento dell’organico delle società che operano nel settore ambientale, in modo tale da dare un reale sviluppo sia al settore della raccolta differenziata ma anche agli ampi settori dell’ambiente come il compostaggio, le bonifiche ed il sistema di compostaggio e di trasformazione dei materiali differenziati e riciclati. Questo piano da noi più volte presentato al Governo ed alle Amministrazioni locali è l’unica alternativa al circuito del business delle discariche e degli inceneritori, ma soprattutto è l’unica riposta occupazionale per i 3500 precari ISOLA che oggi svolgono attività di settore ambientale in un Progetto che avrà scadenza fino al Maggio 2009 per 500 euro mensili. A questo comunicato alleghiamo delle foto dove testimoniano i nostri rilievi e le nostre denunce e le reali menzogne dell’assessore Mola ed il Governo Berlusconi, le foto ritraggono le zone del Duomo, via Foria, via Marina dove mostrano il degrado ed il cumulo di rifiuti che giacciono per le strade ed i tanti rifiuti pericolosi per l’ incolumità per i cittadini e per l’immagine della città.

Intanto giovedì saremo ancora in piazza per rivendicare la giusta finalizzazione dei Precari del Progetto ISOLA all’interno delle società pubbliche che operano nel settore ambientale, soprattutto per ricordare che lo stesso Progetto ISOLA deve essere una questione nazionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.