Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

Enti Locali: al via le attività formative Ifel

Corsi in programma fino a giugno

Enti Locali: al via le attività formative Ifel
29/04/2011, 10:04

Il 3 Maggio prossimo, a Bari, prendono avvio i corsi di formazione IFEL 2011, rivolti ai dipendenti delle amministrazioni comunali.
La riscossione delle entrate e la scadenza del periodo transitorio, l’applicazione della tassa e della tariffa rifiuti, il mantenimento della base imponibile ICI, questi i principali temi che saranno oggetto di approfondimento dei corsi in questa prima sessione.
La pianificazione delle iniziative e la definizione delle singole linee di intervento come ogni anno sono state precedute da una accurata analisi dei fabbisogni formativi che per il 2011 è stata effettuata attraverso interviste a testimoni privilegiati del sistema della finanza locale.
Le evidenze emerse dall’indagine possono essere consultate nel consueto Rapporto sulla formazione IFEL scaricabile dal portale della Fondazione, nel settore editoria.
L’obiettivo del Piano della formazione è quello di supportare gli enti nella transizione al federalismo fiscale, valorizzando conoscenze e competenze degli addetti comunali ai tributi locali.
In linea con i mutati scenari del contesto normativo della finanza locale, significativamente modificato dai provvedimenti attuativi della legge n°42 del 2009 e dalle evidenze emerse dalle analisi dei fabbisogni formativi condotte nell’esercizio 2010, il Piano della Formazione IFEL per il 2011 sarà orientato secondo tre assi di intervento strategico: a) consolidare l’offerta dei servizi formativi sui temi “classici” della fiscalità locale (tributi propri, accertamento e riscossione, contenzioso tributario, ecc.), sia sul fronte della qualità dei contenuti, sia sul versante dell’organizzazione delle attività; b) valorizzare il capitale di conoscenze e competenze acquisite nelle ultime tre annualità di programmazione, anche attraverso un ampliamento dei tematismi affrontati (strumenti innovativi di acquisizione delle risorse per investimenti – PPP, valorizzazione patrimonio immobiliare, gestione associato delle funzioni tributarie, partecipazione dei Comuni all’accertamento dell’evasione erariale, ecc); c) introdurre elementi di innovazione nei processi di trasferimento delle conoscenze per diversificare l’offerta formativa e creare nuove competenze negli addetti alla finanza locale, capaci di traguardare gli obiettivi di responsabilità fiscale attribuite ai Comuni dalla riforma federalista.
L’offerta formativa 2011 è stata rinnovata anche dal punto di vista delle metodologie didattiche: nel corso dell’anno infatti saranno sperimentate iniziative di alta formazione (Master) e per consentire l’accesso all’offerta formativa a tutti i comuni, saranno introdotti moduli di formazione a distanza.
Per la realizzazione di alcune attività IFEL si avvarrà anche nel 2011 della collaborazione di attori particolarmente qualificati nel campo della formazione e per garantire una adeguata articolazione territoriale alle attività, delle strutture periferiche dell’ANCI, in particolare sul tema della gestione associata di servizi e funzioni.
Alcune iniziative saranno inoltre realizzate in partenariato con istituzioni pubbliche (Scuola Superiore dell’economia e delle finanze, Agenzia delle entrate, Cassa depositi e prestiti) in ragione di specifiche esigenze dovute alla introduzione di percorsi di innovazione amministrativa.
Ricordiamo che, per quanto riguarda i formati IFEL in tre anni, dal 2008 al 2010, si è passati dalle 116 giornate del 2008 a circa 200 del 2010, con un incremento del 74%; il numero delle presenze è passato dalle oltre 5.500 del 2008 alle 7.000 circa del 2010, con un incremento del 17%. Nel 2010 i comuni intercettati dalla formazione IFEL sono stati il 25% circa del totale.
Di seguito l’elenco dei primi corsi in programma fino a giugno.
Da lunedì 2 maggio, sarà comunque possibile consultare il programma generale degli interventi nonché il dettaglio delle singole giornate direttamente dal portale della Fondazione alla sezione formazione.
Bari, 3 maggio
LA RISCOSSIONE DELLE ENTRATE LOCALI. PROBLEMATICHE OPERATIVE ALLA LUCE DEL DECRETO MILLEPROROGHE      
Casamassima (BA), 4 maggio      
I VIZI DI NOTIFICA DEGLI ATTI TRIBUTARI DEGLI ENTI LOCALI: LE CONSEGUENZE NEL CONTENZIOSO E LE STRATEGIE DI DIFESA      
San Canzian D'Isonzo (GO), 4 maggio
IL SERVIZIO DI RISCOSSIONE DELLE ENTRATE LOCALI: INDIVIDUAZIONE DEL GESTORE, STRUMENTI E FASI DELLA RISCOSSIONE, SCADENZE SULLE INESIGIBILITÀ E PROROGA 2011  
Macerata, 5 maggio         
TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI INTERNI   
Soverato (CZ), 5 maggio 
TASSA SMALTIMENTO RIFIUTI SOLIDI URBANI 
Domodossola (VB), 10 maggio     
RISCOSSIONE DELLE ENTRATE DEGLI ENTI LOCALI DAL 2011 - FORME DI GESTIONE E CONTROLLO DEI CONCESSIONARI 
Matera, 10 maggio           
LA RISCOSSIONE DELLE ENTRATE LOCALI  
Desenzano del Garda (BS), 12 maggio
ICI - DAI FABBRICATI RURALI ALLE ATTIVITA’ DI VERIFICA E RECUPERO D’IMPOSTA PER I COSIDDETTI “FABBRICATI FANTASMA”  
Narni (TR), 12 maggio      
ANALISI, SCELTE STRATEGICHE E BEST PRACTICES NELLA RISCOSSIONE DIRETTA DELLE ENTRATE  
Santa Maria Capua Vetere (CE), 12 maggio             
IL FEDERALISMO FISCALE COMUNALE     
Siracusa, 17 maggio       
L'ACCERTAMENTO DEI TRIBUTI LOCALI E LA COMPARTECIPAZIONE ALL'ACCERTAMENTO DEI TRIBUTI ERARIALI    
Enna, 18 maggio               
L'ATTIVITA' DI CONTROLLO NELL'ICI   
Vicenza, 20 maggio         
IL FEDERALISMO FISCALE COMUNALE ED IL CLASSAMENTO DEI FABBRICATI FANTASMA   
Viggiano (PZ), 20 maggio               
L'ICI ATTUALE ED I SUOI RIFLESSI SULLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA  
Cesenatico (FC), 24 maggio          
DALL'ICI ALL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA: TRATTAZIONE DEI TEMI PIU' FREQUENTI NELLA QUOTIDIANA ATTIVITA' DI CONTROLLO DEGLI UFFICI TRIBUTARI  
Rende (CS), 24 maggio   
LA RISCOSSIONE DELLE ENTRATE LOCALI. PROBLEMATICHE OPERATIVE ALLA LUCE DEL DECRETO MILLEPROROGHE 
Vico del Gargano (FG), 24 maggio
L'ICI ATTUALE ED I SUOI RIFLESSI SULLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA  
Villafranca di Verona (VR), 30 maggio       
IL SERVIZIO DI RISCOSSIONE DELLE ENTRATE LOCALI: INDIVIDUAZIONE DEL GESTORE, STRUMENTI E FASI DELLA RISCOSSIONE, SCADENZE SULLE INESIGIBILITA' E PROROGA 2011 
Monza, 31 maggio                 
Fiano Romano (RM), 9 giugno       
IL FEDERALISMO FISCALE COMUNALE 
Andora (SV), 9 giugno     
LA RISCOSSIONE DELLE ENTRATE NEL 2011 
Orciano di Pesaro (PU), 21 giugno              
ICI - DAI FABBRICATI RURALI ALLE ATTIVITA’ DI VERIFICA E RECUPERO D’IMPOSTA PER I COSIDDETTI “FABBRICATI FANTASMA” 
Arezzo, 28 giugno             
L'ACCERTAMENTO DEI TRIBUTI LOCALI E LA COMPARTECIPAZIONE ALL'ACCERTAMENTO DEI TRIBUTI ERARIALI
 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©