Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Evento finale del progetto VOLONTARIATO al VOLO finanziato dalla Commissione Europea


Evento finale del progetto VOLONTARIATO al VOLO finanziato dalla Commissione Europea
13/12/2011, 16:12

Venerdì 16 dicembre dalle 10 presso la Sala conferenze di Palazzo du Mesnil del Centro Lifelong Learning dell’Università L’Orientale (via Chiatamone 62 – Napoli) si terrà il convegno “Giovani e opportunità internazionali”. Un evento che rappresenta il momento finale del progetto “Volontariato al Volo”, con le testimonianze di tre volontari che hanno partecipato ai workcamp in Marocco, Corea del Sud e Francia. Oltre a mostrare i risultati delle attività del progetto, si discuterà di criticità e prospettive della mobilità internazionale giovanile in Campania, empowerment e cittadinanza attiva. Interverranno Luigia Melillo, presidente Centro Lifelong Learning, Gaspare Natale, settore Politiche Giovanili della Regione Campania, Daniela Caruso del Centro Lifelong Learning, Lucia Frosio della Cooperativa Il Graffio e i rappresentanti di Cantiere Giovani Mario Lupoli, Elisa Massari e Pasqualino Costanzo. Quest’ultimo illustrerà il neonato network internazionale “Federazione Cantiere Giovani”, ovvero un’organizzazione non governativa costituita da varie realtà operanti non solo in Italia che realizzano iniziative di mobilità sociale, scambi internazionali, formazione e promozione del volontariato, con particolare riguardo alle iniziative a favore dei giovani. Nell’anno europeo del volontariato, la Commissione Europea ha finanziato 54 flagship project con l’obiettivo di rafforzare la partnership tra le organizzazioni della società civile che si occupano di volontariato e scambi internazionali. In Italia sono soltanto 2 i progetti finanziati, uno dei quali vede la regia della onlus partenopea CANTIERE GIOVANI con la campagna intitolata “Volontariato al Volo”, promossa in partenariato con  il Centro studi Lifelong Learning dell’Università L’Orientale e con la Regione Campania. Un progetto per il quale Cantiere Giovani ha realizzato 5 workcamp in Italia (Foggia, Viterbo, Palermo, Brescia, Grumo Nevano) accogliendo 45 giovani volontari provenienti da varie parti del mondo: Corea del Sud, Stati Uniti, Turchia, Giappone, Russia, Germania, Spagna, Francia, Serbia e Croazia. In particolare a Palermo sono state ristrutturate le aule dell’Istituto comprensivo “Sciascia” nel quartiere San Filippo Neri (ex Zen), mentre a Grumo Nevano è stato allestito nel centro AstalliSud un punto di accoglienza per gli immigrati. Inoltre, 30 giovani campani sono stati coinvolti in attività di volontariato tra giugno e settembre in workcamp in Africa, Asia ed Europa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©