Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Federcoopesca, pronti a sfide nuova stagione pesca


Federcoopesca, pronti a sfide nuova stagione pesca
17/12/2009, 16:12


ROMA - “Siamo alla vigilia di una nuova stagione della pesca e dei suoi modelli di governance e ci dobbiamo far trovare pronti alle sfide che ci aspettano anche attraverso una modernizzazione della nostra federazione”. Questo il messaggio che il presidente della Federcoopesca-Confcooperative ha rivolto al consiglio dì nazionale dell’associazione, riunito oggi a Roma, e che ha visto la partecipazione del Sottosegretario con delega alla pesca, On. Antonio Buonfiglio.
“Un confronto organizzativo interno, ma che grazie alla presenza del Sottosegretario ci ha offerto l’occasione di toccare tutte le questioni di strenua attualità che stanno a cuore al settore”.
Questi i temi principali al centro del confronto: la definizione del SIPA - Sistema Italiano Pesca e Acquacoltura; il contratto collettivo nazionale per il settore pesca; il regolamento europeo sui controlli; il rischio, se non verranno spesi entro dicembre 2010,che tornino indietro a Bruxelles 848 milioni di euro messi a disposizione dal FEP, contratti della blue-box, fermo pesca per il prossimo anno, la manovra finanziaria 2010 che, come ha sottolineato Buonfiglio, darà al settore una dotazione finanziaria sensibilmente aumentata rispetto a quella dello scorso anno, fissata a 9 milioni di euro. L’obiettivo dichiarato – dal Sottosegretario e condiviso dall’associazione- è far sì che la pesca non sia più un settore marginale, dando vita ad una vera e propria economia del mare che veda interagire tutti gli operatori su problematiche comuni come ad esempio tutela ambientale, portualità, accesso al credito, mercato.
“Gli ostacoli – conclude Coccia- che si frappongono su questa strada sono legati all’eccessiva burocratizzazione, ad una politica europea troppo tesa al ridimensionamento della flotta, e ad uno ruolo ancora troppo marginale dei pescatori nella fase di commercializzazione del prodotto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©