Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Federfarma nazionale: Pronti ad impegnarci per la Campania, ma la Regione paghi le farmacie


Federfarma nazionale: Pronti ad impegnarci per la Campania, ma la Regione paghi le farmacie
28/11/2011, 09:11

Federfarma è pronta ad investire sulla Campania promuovendo a Napoli una grande manifestazione nazionale e puntando ancora di più su Pharmexpo, il salone dell’industria farmaceutica in corso fino a domani alla Mostra d’Oltremare. Ma per farlo, ha sottolineato oggi nel corso del saluto istituzionale la presidentessa Annarosa Racca, “ci aspettiamo che la Regione Campania si decida finalmente a pagare quanto dovuto alle farmacie, perché i nostri associati sono degli imprenditori che svolgono un ruolo di presidio sanitario fondamentale sul territorio. Non si può pensare che continuino ad investire ingenti somme di denaro in attesa del rimborso, di questo passo molte farmacie saranno costrette a chiudere e chi ne pagherà le conseguenze sarà innanzitutto il cittadino campano”.

Un invito prontamente raccolto dall’assessore regionale alle attività produttive Sergio Vetrella, che ha sottolineato pubblicamente l’importanza del settore farmaceutico anche da un punto di vista industriale per la regione “che dovrebbe anzi tornare ai livelli di un tempo, quando le aziende farmaceutiche contribuivano in maniera anche rilevante al Pil regionale”. Di pari avviso il presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro, introdotto come tutti i rappresentanti delle istituzioni dall’organizzatore della manifestazione Angelo De Negri e dal direttore Fabrizio Cantella. “Le farmacie – ha detto Cesaro – rivestono un ruolo indiscusso per la cittadinanza ed eventi come Pharmexpo aiutano il territorio a crescere sia in termini economici che professionali, vista la grande attenzione rivolta anche alla formazione”.

Anche il vicepresidente di Confcommercio Napoli e provincia Massimo Petrone, intervenuto anche in rappresentanza della Camera di Commercio, ha sottolineato “l’importanza dell’aspetto economico nella gestione di una farmacia che molti – ha detto – continuano a vedere come una struttura sanitaria laddove si tratta invece di un’attività imprenditoriale. Non a caso del resto da due anni anche i farmacisti sono entrati a far parte della grande famiglia di Confcommercio, e come imprenditori devono riscontrare un profitto in quello che fanno, pur prestando al tempo stesso un servizio gratuiti alla cittadinanza che è quello di consulenza di primo soccorso in assenza di strutture pubbliche nelle immediate vicinanze”.

Al convegno hanno preso parte anche gli assessori comunali alle attività produttive Marco Esposito ed alle pari opportunità Pina Tommasiello, il presidente di Federfarma provinciale Michele Di Iorio e quello dei Farmacistidi Napoli Giovanni Pisano, il presidente dell'Andi cittadina Carmine Anzisi e della Mostra d'Oltremare Nando Morra.


Ospiti d'eccezione l'ex velina ed oggi attrice di successo Elena Barolo, ospite dello stand dei cosmeceutici Miamo, e la campionessa olimpica di fioretto Valentina Vezzali, a sua volta testimonial di un’importante campagna di prevenzione sul melanoma promossa in tutta Italia da Effegroup per diffondere il controllo dei nei in tele-dermatoscopia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©