Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

FENEAL-UIL Salerno su Cantiere Salerno Reggio Calabria


FENEAL-UIL Salerno su Cantiere Salerno Reggio Calabria
15/03/2011, 12:03

"Non possiamo non esimerci dal commentare l’incapacità di chi avrebbe dovuto controllare la regolarità dell’applicazione del POS piano operativo di sicurezza che viene stipulato già in fase di gara e ci riferiamo al Coordinatore per la sicurezza e al Direttore dei lavori. Ci sorprendiamo di come nonostante il precedente controllo non si è provveduto a verificarne il rispetto delle regole. E’ evidente che si configura in questo cantiere la volontà truffaldina di tramutare gli importi destinati per la sicurezza all’arricchimento da parte delle imprese. Questo dovrebbe far capire la gravità di quello che stava avvenendo su un cantiere della Salerno Reggio Calabria , ancora più grave se si pensa ad un cantiere sindacalizzato con la sua presenza costante. Quindi la meraviglia cresce ancora di più quando leggiamo alcune dichiarazioni. Si è scongiurato il peggio solo grazie all’intervento del nucleo ispettivo che ha saputo cogliere la pericolosità di quello che stava accadendo e quindi stroncato in modo egregio. Chiediamo che i lavoratori impiegati nei subappalti oggetto dei controlli vengano subito assunti dall’impresa aggiudicataria dell’appalto. Siamo convinti sulla necessità di un patto forte tra le istituzioni e le forze sociali con la immediata sottoscrizione in prefettura di un protocollo d’intesa per contrastare il lavoro nero grigio, per le infiltrazioni malavitose, per il rispetto delle regole, e per la formazione di un gruppo di lavoro per cantierizzare più opere possibili poiché il cancro che si sta espandendo è anche figlio della drammatica mancanza di lavoro. Sollecitiamo la Prefettura di Salerno, affinché si attivi poiché è urgente contrastare l’arroganza sempre più calzante e pregnante delle imprese che stanno trovando terreno fertile a danno delle imprese sane. Un primo passo in questa direzione lo ha fatto il Presidente Gianfranco Valiante che ha da subito promosso l’audizione anticamorra presso la Commissione Regionale. Questa è la vera soluzione per arginare i fenomeni degenerativi per dare certezze per il futuro e la dignità dei lavoratori. ". Così Il Segretario Provinciale FENEAL-UIL Patrizia Spinelli.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©