Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Fiamme Gialle - Concorso per l’arruolamento di 7 ufficiali in servizio permanente effettivo


Fiamme Gialle - Concorso per l’arruolamento di 7 ufficiali in servizio permanente effettivo
07/09/2009, 12:09

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana nr. 67 (4^ Serie Speciale) dello scorso 1° settembre 2009 è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di 7 allievi ufficiali che diventeranno “tenenti in servizio permanente effettivo” nel ruolo tecnico-logistico amministrativo del Corpo della Guardia di Finanza.
Il concorso propone per la seconda volta una  vera e propria novità in quanto viene dato il via alle procedure per il reclutamento, in servizio permanente effettivo, di giovani laureati (ivi compresi rappresentanti del gentil sesso). L’iniziativa consentirà ai 7 vincitori del concorso di inserirsi, al termine del periodo universitario, direttamente nel mondo del lavoro, opportunità di particolare rilevanza per coloro che hanno interesse per un impiego nel settore economico-finanziario.
I 7 posti in concorso sono ripartiti, nell’ambito del ruolo tecnico, logistico ed amministrativo, tra le seguenti specialità (con scelta da esprimere all’atto della presentazione della domanda):
- amministrazione: 3 posti;
- sanità:    2 posti;
- infrastrutture:   2 posti.
I vincitori del concorso, coloro cioè che saranno utilmente collocati nella graduatoria unica di merito, saranno nominati “tenenti del ruolo tecnico-logistico amministrativo” e dopo l’iscrizione in ruolo secondo l’ordine di graduatoria saranno avviati alla frequenza di un corso di formazione di sei mesi che si svolgerà presumibilmente presso il Centro Accademico di Castelporziano (Roma).
Gli aspiranti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana;
- alla data del 1° gennaio 2009, non aver superato il 32° (trentaduesimo) anno di età;
- alla data della scadenza della presentazione delle domande
(01 ottobre  2009), essere in possesso di un diploma di laurea ovvero di laurea specialistica o di laurea magistrale o titolo equipollente. Mentre non integrano il requisito, pertanto, le cosiddette lauree “triennali” o ”di 1° livello”, sono considerati validi i titoli di studio conseguiti all’estero, sempreché riconosciuti dal Ministero dell’Università e della Ricerca (a tal fine, alla domanda di partecipazione deve essere allegata la relativa attestazione di equipollenza ovvero dichiarazione sostitutiva ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 289 dicembre 2000, nr. 445);
- per i concorrenti nelle specialità di “sanità”, è altresì richiesta l’iscrizione al rispettivo albo professionale dei medici-chirurghi.
Il candidato ideale, oltre ad esser affascinato dall’entrare in una tradizione che si protrae da 235 anni (nel lontano 1774, per volere del Re di Sardegna Vittorio Amedeo III, fu costituita la "Legione Truppe Leggere", embrione di quel Corpo che nel 1881 assunse il definitivo nome di "Guardia di Finanza"), è consapevole che portare le  Fiamme Gialle significa far parte di una organizzazione che, con duttilità interna, è riuscita ad indossare un abito sempre adatto alle esigenze della società, un vestito che da ultimo (con la riforma apportata dal Decreto Legislativo nr. 68/2001) consente al Corpo di qualificarsi quale unico organo di polizia economico-finanziaria a tutela del bilancio dello Stato ed, aspetto di non poco conto, della stessa Unione Europea.
Per gli aspiranti con residenza nella Provincia di Avellino tutte le eventuali ulteriori informazioni relative al bando potranno essere acquisite direttamente presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza del capoluogo irpino, sito in Via Ernesto Pontieri 1 (recapito telefonico: 0825.32891 - Sezione Personale ed Affari Generali) ove è altresì disponibile il modulo di partecipazione. Ulteriori elementi informativi,  potranno esser rilevati consultando il sito internet della Guardia di Finanza (http://www.gdf.it).
Le domande relative agli  aspiranti con residenza anagrafica nella provincia di Avellino potranno esser presentate direttamente al Comando di via Pontieri, a mano ovvero a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, entro il termine perentorio del 1° ottobre 2009, ovvero entro 30 (trenta) giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del bando.
 

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©