Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Fiat: Porfidia, se passa referendum accordo straordinario a termine e non replicabile


Fiat: Porfidia, se passa referendum accordo straordinario a termine e non replicabile
16/06/2010, 11:06


ROMA - "In linea di principio non si può essere d’accordo con la linea dettata dalla Fiat, ma trovandoci in una situazione emergenziale dobbiamo trovare soluzione straordinaria” lo dichiara l’on. Americo Porfidia che aggiunge “Ha ragione la Marcegaglia a dire che l’azienda tornando in Italia sta andando contro la storia, ma vorremmo che riflettesse sul fatto che anche ridurre i diritti dei lavoratori è andare contro la storia, che ci ha insegnato che è il lavoro ad essere al servizio dei lavoratori e non il contrario. Gli operai di Pomigliano hanno il bisogno e il diritto di lavorare per la propria vita quella dei loro familiari: proprio per questo la posizione della dirigenza Fiat nei loro confronti è ricattatoria e poco dignitosa, questo è evidente, e molto probabilmente, anche seguendo le interviste rilasciate dagli operai, il referendum del 22 sortirà esito favorevole. Tuttavia – continua Porfidia – ci auguriamo che questo accordo non rappresenti la Monaco del mondo del lavoro in Italia. Nel ’38 l’Europa accettò il disonore ed ebbe anche la guerra, in questo caso il rischio è che i lavoratori accettino di cedere i propri diritti e trovarsi in breve in una giungla senza tutele. Affinché ciò non avvenga – conclude il deputato - , qualora il referendum dovesse passare, crediamo saggio raggiungere un accordo a termine, configurato come modello straordinario per Pomigliano, di durata temporanea e non replicabile altrove”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©