Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Fincantieri, Lucci (CISL): "irresponsabile annullamento riunione"


Fincantieri, Lucci (CISL): 'irresponsabile annullamento riunione'
23/03/2011, 11:03

Napoli, 23 marzo 2011. «L’annullamento dellla riunione in programma oggi per la Fincantieri è l’ultimo atto di irresponsabilità politica della Giunta Regionale e conferma le ragioni della mobilitazione della Cisl Campania in programma per il 16 aprile» – ha dichiarato Lina Lucci, Segretario Generale Cisl Campania

«Tanto più che si tratta di una decisione di cui non si conoscono le ragioni. L’attuale Giunta Regionale è stata eletta per porre fine alla mala politica del periodo precedente e invece, rinviando riunioni e continuando a non affrontare i problemi, rischia di riproporre lo stesso film. Questo la Cisl Campania e il territorio non possono consentirlo, soprattutto quando si parla di una situazione di crisi generale che merita risposte concrete e non balbettii.

Più in generale – ha aggiunto Lucci - aree come quella Torrese Stabiese, come quella di Airola, di Piano d’Ardine, così come tante altre che insistono sul territorio regionale non vanno viste come problemi da gestire quanto come opportunità, per il ruolo strategico sul piano industriale che è loro riconosciuto e per i numerosi contratti e accordi di programma regionali previsti.

Nell’area Torrese Stabiese, in particolare, in questi anni sono stati spesi complessivamente circa 250 miliardi di vecchie lire e i risultati non si vedono.

Per queste ragioni la Cisl sostiene a pieno i lavoratori nelle varie manifestazioni che già sono state messe in atto e nello sciopero proclamato per il 25 e metterà in campo altre iniziative specifiche e di carattere più generale per rimarcare l’insostenibilità di una situazione di stallo che dura da troppo tempo.

Prendiamo atto, infine, della levata di scudi di Confindustria Campania che, finalmente, seppure con un notevole ritardo, si è attivata per sostenere la richiesta alla Regione Campania di un confronto sullo Sviluppo – ha concluso Lucci - che la Cisl chiede con forza da tempo».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©