Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Fipe-Confcommercio: si rinnova l'associazione Bar-Pasticcerie


Fipe-Confcommercio: si rinnova l'associazione Bar-Pasticcerie
28/04/2011, 15:04

Nuovi vertici per l’Associazione Bar-Pasticcerie della FIPE-CONFCOMMERCIO della Provincia di Napoli : nell’assemblea tenutasi ieri è stato eletto alla Presidenza Ulderico Carraturo, 31 anni, della storica pasticceria di Porta Capuana, mentre alla Vice Presidenza è stato nominato Massimiliano Rosati, 35 anni, del gruppo che gestisce il Gran Caffè Gambrinus ed il ristorante-bar Rosati.

Il Presidente FIPE Salvatore Trinchillo, che ha promosso la ricostituzione dell’Associazione Bar-Pasticcerie, ne spiega il senso : “la pasticceria tipica ed il caffè sono due elementi fondamentali dell’identità gastronomica e culturale partenopea, ed hanno in quanto tali un’enorme potenzialità di attrazione turistica ancora non sfruttata. Per questo abbiamo bisogno di una forte Organizzazione di settore che sappia tutelare e valorizzare questo straordinario patrimonio costituito dalla tradizione pasticciera e dalla cultura mediterranea del caffè”

Il neoeletto Presidente Carraturo delinea i primi punti del suo programma : “innanzitutto difendere la genuinità, il carattere artigianale ed il livello qualitativo del nostro prodotto, attivando strumenti di tutela come i marchi di qualità. Diffondere nel mondo la conoscenza della nostra Arte Pasticcera, attraverso iniziative specificamente rivolte al Turismo e sinergie con le aziende di questo settore : si possono attivare sinergie con gli alberghi per diffondervi maggiormente la pasticceria tipica, specie nelle colazioni, e con i Tour Operators per organizzare itinerari turistici con visite ai laboratori di pasticceria. Ma il futuro delle nostre aziende dipende anche da una generale sburocratizzazione e dalla nostra capacità di confrontarci con le Istituzioni per avere regole chiare e più semplici da seguire. Ci aspettiamo dalla nuova Amministrazione Comunale un atteggiamento più aperto al confronto costruttivo, per risolvere insieme le tante questioni che frenano lo sviluppo imprenditoriale in città. Il nostro primo impegno con i nuovi amministratori sarà diretto ad ottenere una radicale semplificazione del regolamento per l’occupazione di suolo pubblico, dato che tavolini e dehors sono di vitale importanza per l’immagine turistica e la vivibilità della città".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©