Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Firema: Porfidia, intervento pubblico per garantire pagamenti arretrati


Firema: Porfidia, intervento pubblico per garantire pagamenti arretrati
24/09/2010, 13:09


ROMA - "Si sta entrando nel quarto mese senza stipendio per i dipendenti Firema, e la cassa integrazione non sarà probabilmente efficace prima di dicembre, la situazione è drammatica quanto insostenibile” lo dichiara il deputato campano Americo Porfidia che aggiunge “Ci chiediamo e rivolgiamo la domanda i responsabili di questa situazione, come facciano a vivere, a sostenere se stessi e le loro famiglie i circa 500 operai Firema che non percepiscono stipendi da oltre tre mesi. Non capiamo perché la Regione Campania non abbia ancora preso in mano la situazione per trovare una soluzione al destino dell’azienda, che coinvolge un indotto di non poche dimensioni. Non dimentichiamo – continua Porfidia – che discutere di Firema significa discutere del futuro occupazionale dell’intera Provincia di Caserta, e immettere sul territorio altre decine di disoccupati può avere conseguenze terribili. Chi ha servito per anni un’azienda punto di eccellenza della produzione dei treni merita rispetto e attenzione, soprattutto nella situazione di grave crisi economica ed occupazionale che investe il paese e il sud in particolare. E’ indispensabile che lo Stato intervenga per accreditare nuove commesse all’azienda, per rilanciarne il futuro lavorativo in vista di un generale ammodernamento del reparto infrastrutturale nazionale. Rivolgendo ancora una volta solidarietà e vicinanza ai lavoratori Firema – conclude Porfidia – ci auguriamo che quanto prima possano essere pagate le spettanze, e che il Governo, con il forte e responsabile coinvolgimento di tutti i soggetti interessati alla situazione Firema, in primo luogo le istituzioni locali, si impegni per il rilancio dell’azienda e del settore delle infrastrutture ferroviarie nazionali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©