Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Firmato un accordo quadro nell’ambito del consumo energetico


Firmato un accordo quadro nell’ambito del consumo energetico
25/06/2013, 11:06

ROMA - E’ stato raggiunto un accordo quadro con le Associazioni dei Consumatori finalizzato alla piena tutela dei cittadini (clienti rappresentati da utenti domestici e micro-business) nell’ambito del consumo energetico che tiene conto in modo esteso di tutte le possibili situazioni di assistenza e protezione degli interessi dei consumatori. Protagonisti dell’intesa sono il gruppo Energetic Source, tra i principali operatori del mercato libero dell’energia elettrica e gas naturale, e le associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), tra cui Adiconsum.

Gli obiettivi dell’accordo sono di ampio respiro. Oltre al rispetto del Codice di Consumo e dei provvedimenti dell’AEEG che prevedono la tutela del consumatore, Energetic Source e Flyenergia si impegnano  a condividere sia un  “Codice Etico” di tutela del cliente finale da fornire alle agenzie e i partner di vendita che le modalità di formazione di quest’ultime e a far conoscere alle Associazioni preventivamente le iniziative con un significativo impatto sulla clientela mass market..

E ancora, trasparenza e correttezza di ogni forma di relazione dell’azienda nei confronti dei cittadini – consumatori. Ciò significa che Energetic Source e Flyenergia sono obbligati in particolar modo ad una informazione chiara e non fraintendibile. E’ garantita la tutela in casi di violazioni in questo senso. L’apporto di concretezza dell’accordo è evidente: il cittadino potrà contare sull’attivazione di un canale privilegiato per reclami e richieste provenienti dalle Associazioni le quali saranno garanti dei tempi e delle corrette procedure da avviare. Un punto estremamente sensibile per il cittadino è l’attivazione non richiesta, bad practice nella quale da anni il comparto persevera. L’accordo intende arginare tale malversazione. Per questo  prevedrà anche la condivisione di un codice di autoregolazione volontaria per le attivazioni non richieste (in base alla delibera dell’Autorità dell’Energia Elettrica e Gas 153/12).

Infine proprio per giungere agli obbiettivi su menzionati e per monitorare le attività sarà istituito un Osservatorio, coordinato dal Direttore Generale del Gruppo Energetic Source o da suoi delegati e composto da 2 membri per il Gruppo Energetic Source e 4 membri per le Associazioni scelti tra le Associazioni firmatarie con criterio turnatario.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©