Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

FondItalia in campo per l’eccellenza del comparto Legno nel mondo


FondItalia in campo per l’eccellenza del comparto Legno nel mondo
19/06/2012, 11:06

La formazione è alla base della crescita e lo sviluppo delle imprese, soprattutto per quanto riguarda il settore del Legno, da sempre baluardo del “Made in Italy” all’estero. Contrastare la crisi e rafforzare le imprese piccole, medie, ma anche le grandi, del settore che vogliono mantenere alta la qualità della loro produzione significa, per gli imprenditori della filiera del legno, accettare la sfida dell’internazionalizzazione.

Nonostante il fatto che il settore conti 400mila addetti e raggiunga un fatturato annuale di oltre 32 miliardi di euro, i problemi restano: burocrazia, pressione fiscale, mercato interno è bloccato. Unica salvezza per il brand è mettere a punto strategie aziendali improntate sulla qualità e sull’export, per continuare a diffondere l'eccellenza italiana in tutto il mondo.

A tal proposito, FondItalia organizza il convegno “Professionisti del legno in formazione: le opportunità offerte da FondItalia”, nell’ambito della fiera internazionale “Mac Legno Sud” che si terrà presso il centro fieristico Fiere della Campania, Località Cassone, comune di Ariano Irpino (AV). L’incontro si svolgerà venerdì 22 giugno, dalle ore 15:00, nella Sala Convegni.

Interverranno, tra gli altri, Egidio Sangue - Vice Presidente FondItalia e Segretario Nazionale di Ugl Costruzioni, Rocco Maurelli – Consigliere FondItalia e Giovanni Galvan – Vice direttore del Fondo.

“La formazione consente alle imprese di avvalersi di manodopera qualificata e di tecnici specializzati. Il comparto del Legno, in particolare, ha necessità di realizzare attività formative in maniera costante, pena la sua presenza nel mercato internazionale: dalla formazione base sulla sicurezza, all’aggiornamento sulle tecniche di lavorazione, all’affinamento del design, alle strategie di internazionalizzazione. – Ha dichiarato Egidio Sangue, Vice Presidente di FondItalia e Segretario Nazionale di Ugl Costruzioni, il sindacato firmatario del Contratto Collettivo Nazionale del comparto – Per questo FondItalia ha deciso di accogliere e finanziare, con una modalità a Sportello e mediante l’utilizzo di conti aggregati, tutte le esigenze formative delle imprese del settore, così da garantire un adeguato supporto per tali attività.”

FondItalia, che, in poco più di 2 anni dalla sua costituzione, ha raccolto l’adesione di circa 24.000 imprese e 128.000 lavoratori. 377 di queste fanno parte del comparto del Legno (di cui 92 campane) per un numero di lavoratori pari a 1565.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©