Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Trovata a Napoli una s5 di un turista inglese

Forze dell'ordine recuperano auto con satellitare LoJack


Forze dell'ordine recuperano auto con satellitare LoJack
31/07/2009, 18:07

Vacanze all’estero con la propria auto? Nessun problema se il veicolo è dotato del sistema di recupero wireless ad alta frequenza LoJack. L’unico che collabora direttamente con le Forze dell’Ordine e garantisce una percentuale di successo del 90% e tempi medi di recupero in caso di furto entro le 24 ore.

Lo sapeva bene il turista italo inglese, che per la protezione della propria auto aveva scelto il sistema LoJack e ora se lo ricorderanno anche gli ignoti ladri che hanno tentato di rubargli il veicolo. A loro sarà sembrato un colpo facile: una vettura inglese a migliaia di kilometri dal proprio paese - l’avevano curata, si erano procurati le chiavi e l’avevano prelevata dal garage dove si trovava. Poi la fuga 128 km più a Sud, fino a Villaricca in provincia di Napoli per farla franca.

Non avevano fatto i conti con il sistema LoJack però, che oltre a collaborare direttamente con le Forze dell’Ordine ha un’altra caratteristica unica che lo contraddistingue da tutti gli altri sistemi di recupero presenti sul mercato: la mancanza di elementi visibili come led luminosi, antenne esterne o di trasmissione segnale GPS/GSM. La tecnologia wireless ad alta frequenza LoJack è infatti nascosta, funziona anche in luoghi schermati come garage o parcheggi sotterranei e il sistema viene installato in punti sempre diversi del veicolo tanto che per un ladro è praticamente impossibile capire che ne sia equipaggiato.

LoJack si conferma quindi il sistema più efficace per recuperare i veicoli rubati e strumento in prima linea nella lotta alla criminalità, non solo: in questo caso consente a un turista italo inglese di poter tornare a casa con il suo veicolo. Cosa sarebbe successo in caso contrario? Il turista non solo sarebbe tornato a casa senza la sua macchina ma avrebbe perso molto tempo per riorganizzarsi oltre a spendere ulteriore denaro per il viaggio di ritorno.

“Questo recupero dimostra ancora una volta come il sistema LoJack garantisca la massima efficacia e rapidità nel recupero di veicoli rubati - ha dichiarato Sandro Biagianti, Direttore della Sicurezza LoJack – anche in operazioni complesse come il recupero di veicoli all’estero, quando le normali procedure prevedrebbero tempi molto lunghi per l’inserimento della targa nel database veicoli rubati dell’Europol e il mezzo avrebbe tutto il tempo per finire chissà dove.”

“Quando si è all’estero si è più vulnerabili e il furto della propria auto può essere un problema molto grave – ha dichiarato Maurizio Iperti, Amministratore Delegato LoJack Italia – E’ stata una grande soddisfazione ma anche un grande piacere far riavere in poche ore l’auto a questo turista Italo Inglese che tornerà in Inghilterra dopo una vacanza avventurosa a lieto fine…con la sua auto.”

Cronologia del furto e del recupero: in sole 9 ore le Forze dell’Ordine recuperano l’Audi S5

Alle ore 18.44 del 29 luglio la centrale operativa LoJack Italia riceveva l’avviso dai colleghi inglesi che una Audi S5 britannica dotata del sistema LoJack era stata rubata a Picinisco, in provincia di Frosinone. La macchina era stata rubata con le chiavi dal garage dove era stata parcheggiata. Immediatamente la centrale operativa LoJack Italia attivava la rete e agganciava il segnale del dispositivo installato all’interno del veicolo. L’auto si spostava verso sud e si fermava poco prima di Napoli, a Villaricca, dove una pattuglia dei Carabinieri di Giuliano in Campania la recuperava parcheggiata in una strada secondaria alle ore 3.30 del 30 luglio.

Questa operazione evidenzia la forza del network europeo LoJack: le centrali operative nei diversi paesi sono sempre in costante collegamento e cooperano velocemente e proattivamente per dare ai propri clienti la massima tranquillità, ovunque si trovino.


LoJack: come funziona
Il sistema LoJack è estremamente efficace e garantisce un rapido recupero delle auto rubate, in media entro 24 ore dalla denuncia del furto e con una percentuale di successo del 90%. In caso di furto, un piccolo trasmettitore a radio frequenza emette un segnale silenzioso che, grazie alla tecnologia wireless ad alta frequenza, può essere ricevuto anche se l’auto si trova all’interno di garage sotterranei o container. Il dispositivo è perfettamente nascosto all’interno dei veicoli perchè la tecnologia a radio frequenza non presenta segnali esterni visibili, quali led luminosi o antenne, quindi è impossibile da individuare.
Attraverso la rete di antenne LoJack, il segnale è rilevato direttamente dalle pattuglie delle Forze dell’Ordine che seguono in tempo reale l’auto e la ritrovano in tempi brevi. Questo per merito delle speciali unità “Vehicle Tracking Computer” (VTC) LoJack, installate gratuitamente sulla plancia delle auto pattuglie.

I sistemi LoJack sono installati solo da tecnici specializzati nei concessionari autorizzati oppure direttamente presso la sede operativa LoJack chiamando al Numero Verde: 800.910.265.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©