Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Funzione Pubblica Cgil su Pompei


Funzione Pubblica Cgil su Pompei
21/02/2011, 16:02

La Fp Cgil giudica estremamente preoccupanti le dichiarazioni del Presidente della Giunta Regionale, on. Stefano Caldoro, rispetto all’impiego di soggetti “privati” nella gestione della Soprintendenza di Pompei. La Fp Cgil di Napoli ribadisce l’ inalienabilità del ruolo pubblico nella conservazione e la tutela dell’immenso patrimonio artistico del nostro territorio e, dunque, la necessità di restituire allo stesso quella funzione preminente assegnata dalla nostra Carta Costituzionale. Occorre da una parte evitare di riproporre vecchie logiche di commissariamento rivelatesi perniciose e fallimentari, dall’altra favorire la partecipazione di imprese locali e nazionali solo ed esclusivamente in termini di supporto aggiuntivo e di puro mecenatismo, garantendo semmai il pieno impiego e la valorizzazione di figure professionali pubbliche, le uniche in grado di garantire il recupero dell’area archeologica più prestigiosa al mondo. Per fare questo è indispensabile potenziare il ruolo della Soprintendenza assegnandole i fondi necessari ed il personale indispensabile. Tutto il contrario di quanto avvenuto con lo “scippo” dell’emendamento dal decreto “milleproroghe” che rimarca bene l’indifferenza e la latitanza del Governo verso lo stato di degrado in cui versano i nostri giacimenti culturali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©