Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Gelatieri campani: "Qualità ed igiene per tutelare l'artigianato alimentare"


Gelatieri campani: 'Qualità ed igiene per tutelare l'artigianato alimentare'
19/11/2009, 10:11


NAPOLI - Solo gli artigiani che rispetteranno le norme igienico sanitarie e sapranno investire nell’alta qualità, offrendo una produzione genuina ed artigianale ai consumatori, e valorizzando i numerosi prodotti tipici della Campania, saranno in grado di sopravvivere alla crisi economica. A rivolgere l’accorato appello agli imprenditori campani, è Antonio Limone, Direttore Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, intervenuto al Convegno “Pacchetto igiene 2007 ad oggi”, organizzato dal Comitato Gelatieri Campani per sensibilizzare i produttori al rispetto delle attuali leggi in materia igienico-sanitaria.
“Il fatto che il Comitato Gelatieri Campani voglia abbinare un percorso di sanità alle proprie produzioni - ha affermato Antonio Limone, Direttore Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici - è un elemento di grande interesse. Se riusciremo a recuperare in questa regione la qualità delle nostre produzioni locali, che sono assolutamente prelibate, e penso alla ricotta di bufala, al latte di alta qualità dei bovini agerolesi, ai limoni della Penisola ecc., attraverso una operazione di sintesi che metta insieme una garanzia di qualità e di prelibatezza, riusciremo a costruire un prodotto sano ed assolutamente gustoso. Il ruolo dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, è quello di seguire chi vuole intraprendere questa strada, mettendo insieme qualità e salubrità, e restituendo la legittima dignità agli artigiani ed ai prodotti di questa straordinaria regione”.
Relatori del Convegno, Enrico Fariello, Dirigente Servizio Veterinario Igiene degli Alimenti di Origine Animale ASL Napoli 1, e lo stesso Antonio Limone.
Sono intervenuti, tra gli altri, Fausto Bortolot, delegato Artglace (Confederazione delle Associazioni dei Gelatieri Artigiani della Comunità Europea), i Presidenti dei Comitati Regionali italiani, Paolo Garna, Direttore della Fiera di Longarone, Vittorio Bartyan, Presidente Acomag e Amministratore Teleme macchine per il gelato, Mariarosaria Carullo biologa del Dipartimento Ispezione Alimenti dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, Antonio Pace, Presidente FIPE Napoli (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), Marco Cantarella, Direttore FIPE Napoli, Daniela Finizio e Ciro Cosenza, consulenti in materia igienico-sanitaria e sulla sicurezza
del lavoro.
Subito dopo il Convegno, Paolo Garna, Direttore di Longarone Fiere, ha presentato il programma della 50° Edizione del MIG (Mostra Internazionale del Gelato), prevista dal 29 novembre al 2 dicembre a Longarone, ripercorrendo le tappe storiche più significative della manifestazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©