Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

L'incontro per discutere dell'imprenditoria giovanile

''Generazione di fenomeni'', tavola rotonda della Confapi


.

''Generazione di fenomeni'', tavola rotonda della Confapi
29/05/2010, 14:05

NAPOLI - Cosa significa fare impresa per le nuove generazione. E' questo il tema della tavola rotonda "Generazione di fenomeni", un dibattito tra i giovani industriali e rappresentanti del mondo economico e politico, che si e' svolto a Napoli nell'ambito del consiglio nazionale giovani Confapi. Tra le problematiche emerse, quelle legate al difficile accesso al credito, al ruolo delle istituzioni, agli incentivi a livello europeo, nazionale e locale per il supporto agli under 40. "In questo territorio c'e' la maggiore natalita' di imprese, ma anche il maggiore tasso di mortalita' - spiega il presidente dei giovani Confapi Campania, Angelo Bruscino - la nostra e' una generazione di fenomeni, non di 'bamboccioni', ma bisogna spingere nel mondo del credito per favorire la sopravvivenza delle imprese". Di qui la proposta, avanzata da Confapi, di realizzare uno strumento, anche normativo, che costringa il sistema bancario a dare credito al sistema delle imprese. "I principali gruppi italiani di grandi dimensioni generano una percentuale di insolvenza pari al 47%, pur rappresentando appena l'1% degli affidatari. E a pagare sono i piccoli imprenditori, considerati i maggiori insolventi e con minor potere contrattuale. Bisogna intervenire su Basilea 3, modificando i criteri di selezione e assegnazione delle risorse, collegando gli affidamenti alla capacita' delle imprese di detenere ordini in portafoglio", commenta la presidente nazionale dei giovani imprenditori Confapi, Valentina Sanfelice di Bagnoli. Nel corso della tavola rotonda Amedeo Manzo, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli, ha annunciato due progetti per favorire i giovani. "Il primo - spiega - riguarda la fase di start-up delle aziende, per assistere i piu' giovani con finanziamenti fino a 50mila euro. Il secondo per le imprese piu' strutturate, che accogliamo con finanziamenti fino a 100mila euro". La tavola rotonda rientra nell'ambito della "Settimana europea delle Pmi", in programma fino al prossimo 1 giugno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©