Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

GIORNALISMO: CORSI, RIPRISTINARE ETICA IN CAMPANIA


GIORNALISMO: CORSI, RIPRISTINARE ETICA IN CAMPANIA
28/10/2008, 17:10

"Le reiterate denunce di Roberto Saviano, i rischi e le intimidazioni nei confronti di Rosaria Capacchione, gli esposti del periodico 'La Voce delle voci', l'inchiesta della magistratura con arresti e perquisizioni in alcuni torbidi ambienti dell' emittenza televisiva privata, le pesanti responsabilità della Regione per quanto riguarda la gestione delle legge 150 e del Corerat, dimostrano che si fa sempre più allarmante la 'questione morale' in alcuni settori del giornalismo e dell' editoria". Lo dice il consigliere dell' ordine dei giornalisti della Campania Ermanno Corsi, presidente dal 1989 al 2007. "L' Ordine nazionale dei Giornalisti e il sindacato della Stampa, nazionale e regionale - evidenzia Corsi - hanno giustamente dato vita a un apposito Osservatorio: ogni giorno dovranno essere monitorati cronache, titoli e comportamenti allo scopo di intervenire con tempestività, con l' adozione dei necessari provvedimenti disciplinari, in tutti i casi di lesione all'etica e alla deontologia professionale. le riunioni di giovedì prossimo a Caserta e a Casal di Principe, dimostreranno la ferma volontà del Giornalismo di essere fedele ai valori della Costituzione, di saper eliminare le zone grigie al proprio interno, di essere sempre più strumento di libertà, democrazia e progresso, sostegno decisivo per le forze impegnate nella lotta a tutte le manifestazioni di violenza, di micro e macro criminalità: in Campania - conclude - come in tutte le altre regioni italiane".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©