Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Giovani industriali: Tavella, condivisibile giudizio su legge stabilità


Giovani industriali: Tavella, condivisibile giudizio su legge stabilità
18/10/2013, 16:00

NAPOLI - "E' condivisibile la preoccupazione sulle condizioni dell'economia espressa dal presidente dei giovani industriali, Jacopo Morelli, al convegno di Napoli". Lo afferma il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella che, commentando le tesi illustrate da Morelli nel corso dell'assemblea, si dice d'accordo con il giudizio dei giovani industriali in merito alla "inadeguatezza della legge di stabilità che - dice Tavella - non risolve i problemi del Paese e può diventare particolarmente dannosa per il Mezzogiorno e la Campania". "La legge di stabilità - precisa Tavella - non segna alcuna discontinuità con le politiche economiche del passato. La stessa riduzione del cuneo fiscale non è in grado di animare la domanda interna né, meno che mai, a restituire potere d'acquisto a salari e pensioni". "Il Mezzogiorno e quindi la Campania - conclude Tavella - rimangono dimenticati ed abbandonati a se stessi, nonostante i recenti allarmi dello Svimez. Se il Parlamento non cambia la legge, in Campania sarà mobilitazione. Reagiremo con fermezza ad una legge di stabilità ingiusta ed inadeguata".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati