Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Giovani PD Palermo: "Venerdì a Termini Imerese accanto agli operai metalmeccanici"


Giovani PD Palermo: 'Venerdì a Termini Imerese accanto agli operai metalmeccanici'
26/01/2011, 17:01

I Giovani Democratici di Palermo, attraverso una lettera aperta del loro segretario Giovanni Pagano destinata alla segretaria regionale della FIOM Giovanna Marano, aderiscono alla manifestazione degli operai metalmeccanici prevista venerdì 28 a Termini Imerese.

"Non mi piace, non mi è mai piaciuto quell’agro retrogusto dei silenzi tattici, e come non piace a me, non piace alle ragazze ed ai ragazzi che oggi si rivedono nei Giovani democratici. Noi venerdì ci saremo, saremo accanto alla FIOM ma soprattutto accanto alla speranza, alla convinzione che un futuro migliore passi dalla difesa, senza se e senza ma, di principi precisi” scrive Pagano.
“Oggi ci viene spiegato – si legge ancora nella nota – che in nome di un bisogno di modernità, a pagare il conto debbono essere gli operai, l’anello debole, coloro i quali reggono un’impresa che continua a dimostrare di non avere idee innovative per stare sul mercato.
Certamente non sarà innovativo starci importando a Mirafiori pezzi di Chrysler da assemblare”.
In merito al “ricattendum” di Mirafiori, Pagano dice “io avrei votato no. Ma l’ammirazione che provo per le migliaia di persone che hanno espresso questo voto è pari all’affetto, alla compassione, alla solidarietà che in me ed in noi scaturisce naturale verso chi non se l’è sentita. Le colpe sono di chi ha voluto portare a quel ricatto, di quella politica che decide di abdicare al suo ruolo, di non rappresentare più confronto, sintesi, concertazione ma decide di essere tifo da stadio. Non è questo il ruolo di un governo, di un Presidente del Consiglio.”

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©