Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Il Professore a Napoli parla ai giovani di identità

Gli studenti del Liceo 'G.B.Vico' incontrano Adriano Prosperi


.

Gli studenti del Liceo 'G.B.Vico' incontrano Adriano Prosperi
17/04/2012, 13:04

Identità nazionale. Un concetto chiamato in causa molto spesso durante l’anno delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Un concetto che propone un modello di adesione ai giovanissimi. Per discutere di questo e molto altro, oggi, al Liceo ‘Giambattista Vico’ di Napoli si è tenuto un importante incontro degli studenti con il Professor Adriano Prosperi, docente di Storia dell’Età della Riforma e della Controriforma presso la Scuola Normale di Pisa. Un animato dibattito, cui hanno partecipato docenti e alunni della scuola sul senso di identità. Il Prof. Prosperi, ha spiegato agli studenti come e dove nasca il senso identitario di un Paese ma anche quali possano essere i rischi ad esso correlati. La scoperta dell’identità, infatti, coincide con quella della diversità. Dall’identità alla cittadinanza, questo il percorso proposto dallo storico. Grande entusiasmo per la sua partecipazione è stato espresso dal Dirigente Scolastico del ‘G.B. Vico’, la prof.ssa Clotilde Paisio, che ha ribadito l’importanza del ruolo della scuola nella giusta percezione del senso identitario. Il Prof. Prosperi, che sarà a Napoli anche per una serie di incontri all’Istituto B. Croce, ha tra i suoi principali interessi di ricerca la storia dell'Inquisizione romana, la storia dei movimenti ereticali nell'Italia del Cinquecento, la storia delle culture e delle mentalità tra Medioevo ed età moderna.
Ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa 1997 e il Premio Letterario Viareggio 2009 sempre per la Sezione Saggistica. È membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei. Editorialista de La Repubblica; ha collaborato con le pagine culturali del Corriere della Sera e de Il Sole 24 Ore

Commenta Stampa
di Lucrezia Girardi
Riproduzione riservata ©