Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

ETSC, Toyota e 3M: una partnership per “Roads to Respect”

Gli studenti futuri promotori di strade migliori


Gli studenti futuri promotori di strade migliori
21/05/2009, 13:05

Al via l’edizione 2009 del programma “R2R” (Roads to Respect) – “Rispetta la Strada”, organizzata dall’ETSC, Consiglio Europeo della Sicurezza dei Trasporti, in collaborazione con Toyota e 3M. 
 
L’obiettivo è quello di incoraggiare gli studenti universitari ad identificare i siti stradali a maggior rischio nel proprio territorio e, attraverso un piano di formazione erogato ai migliori, poter condurre una campagna di sensibilizzazione verso le istituzioni locali preposte alla messa in sicurezza di tali siti.
 
A tal fine, l’ETSC con Toyota e 3M ha appena concluso un tour presso le Facoltà di ingegneria delle maggiori Università italiane, tedesche, portoghesi, ungheresi, ceche e polacche per analizzare la Progettazione delle Infrastrutture Stradali e presentare il programma “R2R” agli studenti.
 
I partecipanti al programma saranno invitati a presentare un progetto di intervento su un determinato sito da mettere in sicurezza e le migliori proposte saranno selezionate per partecipare ad un campus a Bruxelles per un training con ingegneri ed altri esperti e al termine dell’iniziativa i più meritevoli parteciperanno alla cerimonia degli AWARDS. Quando rientreranno nelle proprie sedi saranno così in grado, una volta individuata una strada ad alto rischio, di  sollecitare le amministrazioni locali per ottenerne l’adeguata sistemazione.
 
In Italia l’iniziativa ha coinvolto oltre 200 laureandi e laureati in ingegneria delle Università di Pisa, Roma (La Sapienza, Tor Vergata, Roma 3), Napoli, Brescia e Milano.
 
<<Sono stati compiuti grandi progressi nella sicurezza del veicolo e nello sviluppo di migliori comportamenti alla guida ma questi aspetti non sono correlati alla sicurezza delle infrastrutture che non ha ancora raggiunto il livello atteso. E’ ora di focalizzarsi su questo terzo pilastro della sicurezza stradale>> - ha dichiarato Antonio Avenoso, Direttore esecutivo dell’ETSC.
 
Il programma R2R vuole creare la sensibilità dei futuri ingegneri e dei professionisti della sicurezza e ispirarli a prestare la massima attenzione sulle strade. Semplici misure di ingegneria, anche a basso costo, possono ridurre drasticamente gli incidenti stradali più ricorrenti: questo il messaggio che il progetto vuol lanciare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©