Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

GLI STUDENTI SI PREPARINO AL GREMBIULE


GLI STUDENTI SI PREPARINO AL GREMBIULE
01/07/2008, 17:07

Un ritorno al passato? No, certo. Ma dopo il “perché no?” del ministro Gelmini il ricordo di severi professori con bacchette riaffiora.

Nulla del genere in realtà, ma scolari con il grembiule potrebbero fare la ricomparsa nelle italiche classi. Non una questione di tradizione o di ordine, ma un’esigenza di eguaglianza, in un mondo in cui griffe ed oggettistica spopolano e dividono. Ma gli specialisti parlano anche di senso di appartenenza e di orgoglio di andare a scuola.
Una proposta lanciata da Gabriella Giammanco, ex giornalista del Tg4, oggi deputata del Pdl. “Dare pari condizioni di partenza - ha detto il ministro dell’Istruzione - può essere una proposta interessante”.

La divisa fece il suo ingresso nelle aule delle scuole italiane alla fine dell’Ottocento sulla scia della Francia.

Gli psicologi sembrano convinti che la reintroduzione dei grembiuli tra i banchi di scuola non sarebbe che una scelta positiva: eviterebbe la competizione tra compagni di classe sui vestiti e restituirebbe libertà di movimento ai bambini.
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©