Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Graphic City a città della scienza


Graphic City a città della scienza
20/06/2011, 14:06

Graphic City, un luogo dove gli artisti aprono lo scrigno della fantasia e accompagnano i visitatori in un viaggio tra visioni oniriche e realtà metropolitane. Artisti che riescono a cogliere fra le pieghe del quotidiano sorrisi genuini o ghigni sinistri. È Graphic City, la fiera del disegno. Fatevi ristrutturare da una feroce caricatura, lasciate un’impronta sul muro assieme ai graffitari, scoprite i fumetti dell’antichità al Planetario, fatevi ridipingere da una body painter, imparate le tecniche del disegno e conoscete nuovi autori. Per due giorni, sabato 2 e domenica 3 luglio, la Fondazione Idis-Città della Scienza ospiterà, dalle 9 alle 17, artisti che si confronteranno con le più svariate forme della grafica. Veronica Longo, Simona Bassano, Mary 5, Mariagrazia Cianfrano, Nino Maccarone: questi i nomi presenti al Science Centre e che animeranno la rassegna. Graphic City si propone come punto di incontro e di confronto, una galleria d’ arte, una fucina d’introspezione in cui svariate tecniche artistiche rappresentano un potente mezzo espressivo. Non c’è materiale che non è stato preso in considerazione, tutto diviene utile, ogni superficie è adatta per ospitare sogni e visioni. Gli spazi del museo di via Coroglio diventano, così, il palcoscenico privilegiato di questi giovani talenti, alcuni affermati altri meno, ma tutti con l’identica passione per le matite colorate. Per la prima volta si potranno ammirare i loro lavori avendo la possibilità di portare a casa quello preferito che sia una vignetta satirica una caricatura di se stessi o un panorama blu. Ad arricchire il tutto l’incontro con la casa editrice Lavieri - specializzata in libri per l’infanzia e fumetti – e i laboratori creativi a cura dell’associazione puteolana “Lux In Fabula”. Il Planetario, infine, ospiterà i “fumetti” disegnati sulla volta celeste dagli antichi e tante altre sorprese che attendono tutti i visitatori di uno spazio espositivo dall’alto valore creativo e innovativo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©