Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Graziano, per Pomigliano provvedimento che rischia di frenare lo sviluppo


Graziano, per Pomigliano provvedimento  che rischia di frenare lo sviluppo
22/06/2012, 16:06

“La sentenza che obbliga la Fiat a riassumere 145 operai a Pomigliano è preoccupante, al di là di qualsiasi valutazione sul merito”.
A dichiararlo è il Presidente dell’Unione Industriali di Napoli, Paolo Graziano, che in questa nota evidenzia alcuni punti.

Possibili ricadute del provvedimento
L‘impegno della Fiat per portare l’investimento Panda nello stabilimento Giambattista Vico è stato considerevole. Questi episodi rischiano di condizionare scelte e strategie e, soprattutto, di frenare iniziative che hanno ricadute importantissime per il nostro territorio, già duramente provato dalla crisi.
Quali sono i pericoli
Il rischio è di rendere sempre meno attrattiva un’area che dovrebbe al contrario attirare nuovi investimenti sia locali che provenienti da altre zone del paese e dall’estero”.
Cosa si può fare
L’auspicio è che in sede di ricorso si possa rivedere un provvedimento che contrasta con le esigenze di sviluppo economico e sociale a Napoli e in tutta la Campania.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati