Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

I BANCHIERI GUADAGNANO 26.000 EURO AL GIORNO , I PRECARI 26 EURO AL GIORNO. CRESCONO LE DISUGUAGLIANZE.


I BANCHIERI GUADAGNANO 26.000 EURO AL GIORNO , I PRECARI 26 EURO AL GIORNO. CRESCONO LE DISUGUAGLIANZE.
06/11/2008, 08:11

L'Istat conferma i dati già rappresentati dalla Caritas: e cioè esiste e va estendendosi un grave disagio sociale di milioni di famiglie, sempre più indigenti soprattutto nel Mezzogiorno con un'incidenza superiore di ben 4 volte al resto del Paese.

Il rapporto della Caritas osserva che il 13% degli italiani vive con meno di 500/600 Euro al mese, ed è considerato quindi sotto la soglia di povertà. La spesa per la protezione sociale è ,in Italia, sotto la soglia Europea:nel 2007 lo Stato ha erogato prestazioni a fini sociali pari a 366.878 milioni di Euro, di cui il 66,3% per pensioni con un aumento del 5,2% rispetto al 2006.

Il rapporto della Caritas si sofferma sul rischio per il nostro Paese di avvicinarsi all'America Latina dove esistono profonde ed estese disuguaglianze: Un quinto delle famiglie con i redditi più bassi percepisce solo il 7% del totale del reddito, mentre il quinto delle famiglie con reddito medio-alto percepisce il 40,8% del reddito totale.

Il Sindacato se vuole davvero difendere i lavoratori ed i pensionati con redditi bassi deve richiedere al Governo la detassazione delle tredicesime.

La parola d'ordine è : Meno aiuti alle Banche e più aiuti alle famiglie con redditi bassi ed alle piccole e medie imprese per far ripartire la domanda interna, l'occupazione e lo sviluppo.

 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©