Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

I lavoratori delle telecomunicazioni della Campania aderiscono allo sciopero nazionale del settore


I lavoratori delle telecomunicazioni della Campania aderiscono allo sciopero nazionale del settore
19/10/2012, 17:00

 

 

Napoli, 19/10/2012. In conseguenza del blocco delle trattative per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni, oggi a Roma, in concomitanza dello sciopero nazionale di 8 ore, si è tenuta una grande manifestazione che ha visto una straordinaria partecipazione con l’80% dei lavoratori aderenti.

 

Il Segretario Cgil Napoli Gianluca Daniele, ha così dichiarato: “Quello di oggi è stato il secondo sciopero nazionale delle Telecomunicazioni a distanza di un mese e, ancora una volta, c’è stata una grandissima adesione da parte dei lavoratori del settore che hanno partecipato alla grande manifestazione tenutasi a Roma. Le ragioni che hanno portato i lavoratori in piazza, oggi come il mese scorso, sono le stesse e riguardano tutte i motivi che hanno condotto al blocco delle trattative per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Telecomunicazioni: il recupero dell’inflazione e del potere di acquisto; la mancata intesa sulla regolamentazione delle delocalizzazioni e delle esternalizzazioni a cui bisogna mettere un freno; l’inserimento di clausole sociali per i cambi di appalto; la tutela contrattuale per l’intera filiera a partire dai lavoratori a progetto. Tutti punti, questi, che riteniamo inderogabili e su cui non possiamo in alcun modo mediare perché riguardano la salvaguardia del lavoro dei numerosissimi uomini e donne che operano nel mondo delle TLC. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©