Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

I PENSIONATI PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO


I PENSIONATI PROTESTANO CONTRO IL GOVERNO
11/09/2008, 08:09

Protestano i pensionati contro il Governo e le amministrazioni locali: comuni, province e regione, ciascuno per le proprie responsabilità.

Al Governo nazionale i “Pensionati” chiedono il rispetto degli impegni assunti dal Presidente Berlusconi nel corso della campagna elettorale: adeguamento di tutte le pensioni al costo della vita, abolizione del cumulo dei redditi tra coniugi pensionati, “prepensionamento” per il lavoratore che intende provvedere alla cura del familiare invalido e la revisione degli importi delle pensioni minime, dell’indennità di accompagnamento e delle pensioni d’invalidità civile.
 
Alle amministrazioni locali il Partito Pensionati chiede conto dell’assenza di qualsiasi politica seria per gli Anziani, i pensionati, le famiglie. Nessuna attenzione verso i deboli. Nessuna realizzazione in termini di strutture da destinare agli Anziani. Asili nido assolutamente insignificanti, numericamente, rispetto alle esigenze delle famiglie. Di mini asili nido, manco a parlarne. Nessuna seria politica di controllo sui prezzi e sugli inganni perpetrati da troppi operatori commerciali a danno di detentori di reddito basso e medio.
 
Contro tutto questo i “Pensionati” sfileranno mostrando cartelli e agitando pentole e posate in segno di disperazione contro la malapolitica e chi la incarna  da troppo tempo dalle nostre parti.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©