Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

I PRECARI DEL PROGETTO I.SO.LA. RIVENDICANO L’IMMEDIATA ASSUNZIONE NEL SETTORE AMBIENTALE.


I PRECARI DEL PROGETTO I.SO.LA. RIVENDICANO L’IMMEDIATA ASSUNZIONE NEL SETTORE AMBIENTALE.
30/09/2008, 09:09

L’ennesima visita napoletana di Berlusconi del 1 ottobre e le “ novità “ che annuncerà nella città, sancisce il suo atteggiamento autoritario e militare del suo Governo. La sua strategia repressiva che tende ad annichilire ogni forma di opposizione sociale alle sue politiche reazionarie al benessere collettivo inasprisce ancora di più le tensioni ed il clima di ordine pubblico con il quale tratta le questioni ambientali, occupazionali e sociali. Le aggressioni di Chiaiano lo confermano, come anche le rivolte razziste di Pianura e Castelvolturno, mentre tutto intorno sta creando terra bruciata con le parti sociali, con i movimenti che cercano di intavolare un confronto per la creazione di prospettive occupazionale per i precari del Progetto ISOLA, che con le loro attività di monitoraggio e rilievi statistici stanno dimostrando l’effettive contraddizioni e menzogne raccontateci finora sia dal Governo che dalle amministrazioni locali a riguardo dell’emergenza rifiuti e raccolta differenziata. Da tempo stiamo rivendicando un piano rifiuti capace di contrastare le logiche affaristiche delle discariche e termovalorizzatori.

Inoltre vogliamo sottolineare la totale disattenzione di questo Governo sulle politiche sociali, in particolar modo sulla questione del Reddito di Cittadinanza che già da questo mese vedrà l’esclusione di 500 multiproblematici che non percepiranno le 350 euro mensili.
Il Coordinamento di Lotta x il lavoro darà battaglia per esaudire le proprie rivendicazioni e dare giustizia a meno abbienti come i percettori del Reddito di Cittadinanza. Mercoledì saremo in piazza e daremo il benvenuto al Cavaliere con la dovuta accoglienza che si merita un menzognero come questo nuovo dittatore. Inoltre chiediamo da subito un incontro con il sottosegretario Viespoli che senza nessun motivo ha interrotto ogni confronto con le parti sociali, dove ricordiamo che dal 2001 egli è parte integrante di questo progetto e nelle sue ultime uscite sta solo facendo propaganda mediatica senza creare reali prospettive e programmazione occupazionale per i precari ISOLA.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©