Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Per la creazione del primo punto vendita italiano V.D.O.

Idea Natura si aggiudica l'Oscar Green 2010


.

Idea Natura si aggiudica l'Oscar Green 2010
17/07/2010, 14:07

La creazione del primo punto vendita italiano V.D.O. (Vendita Diretta Organizzata) per i prodotti agroalimentari aziendali conferiti in maniera organizzata da una Organizzazione di produttori della Piana del Sele con punto vendita a Pontecagnano ha conquistato il primo premio nazionale per l’innovazione Oscar Green 2010. Il concorso, organizzato da Coldiretti sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, a cui hanno partecipato oltre 800 imprese agricole in tutta Italia aveva come obiettivo premiare l’innovazione in agricoltura e i migliori progetti imprenditoriali, ideati da giovani titolari di imprese agricole, competitivi e sostenibili che rafforzano il legame con la terra d'origine.
La cooperativa agricola salernitana Idea Natura con il primo punto di Vendita Diretta Organizzata ha conquistato l’ambitissimo premio grazie ad una nuova formula di vendita che ha rivoluzionato il rapporto con il consumatore, un vero e proprio show room delle eccellenze territoriali, un ristorante a km zero e una sala multimediale a servizio dei consumatori che vogliono non solo acquistare ma anche assaggiare e conoscere la storia dei prodotti agricoli del territorio. Il premio consegnato dal Presidente di Coldiretti Sergio Marini e dal delegato nazionale di Giovani Impresa Vittorio Sangiorgio nelle mani del presidente di Idea Natura Paolo Mellone alla presenza del Ministro dell’Agricoltura Giancarlo Galan e di Enrico Letta vicesegretario del Partito Democratico testimonia l’impegno di Idea Natura nel progetto economico di Coldiretti che ha come caposaldo un nuovo rapporto con il consumatore e nella vendita diretta uno strumento in grado di sostenere i consumi di alimenti di origine e qualità certa ed aumentare il reddito dei produttori agricoli.
"Il concorso mette in luce le esperienze d'impresa che fanno innovazione e sviluppo – afferma il presidente della Coldiretti Campana, Gennarino Masiello , contribuendo ogni giorno a migliorare la propria attività per rispondere alle esigenze dei consumatori ed essere sempre più competitive sul mercato e la selezione tra tante imprese di imprenditori locali testimonia la presenza di progetti aziendali moderni capace di battere la crisi fondando sul rispetto dell’ambiente e sulla buona convivenza tra imprese agricole e territorio, che dedicano la giusta attenzione anche alle esigenze dei cittadini-consumatori, in piena sintonia con il progetto nazionale lanciato da Coldiretti per “Una filiera agricola tutta italiana”.
Il riconoscimento giunge a seguito della selezione da parte una giuria di esperti tra le imprese che hanno dimostrato di saper cogliere le opportunità offerte dal mercato e dai cambiamenti sociali per battere la crisi con una spinta innovazione legata alla tradizione e al territorio.
Il Premio Oscar Green, costituisce un riconoscimento alla creatività dei produttori, alla sensibilità riscoperta per i consumatori e alle innovative modalità di collegamento tra chi crea e chi consuma nell’ambito di una agricoltura rigenerata che Coldiretti rappresenta e premia – ha evidenzia il delegato nazionale di Giovani impresa Coldiretti, Vittorio Sangiorgio.
“Le imprese agricole dell’Oscar Green - afferma Sangiorgio, - sono quelle che hanno saputo coniugare innovazione e tradizione per competere e sviluppare nuovi modelli di business, dando al settore agricolo e al Paese una grande prospettive di crescita”. In Italia sono quasi centomila i giovani under 35 che hanno scelto di porsi alla guida di aziende agricole che rappresentano la componente più dinamica dell’agricoltura italiana: le aziende agricole guidate da giovani hanno un fatturato superiore alla media del 75 per cento per effetto di una maggiore creatività, ma anche di una prospettiva di piu’ lungo periodo che spinge verso l’innovazione.
La filiera corta dal campo alla tavola è l’idea vincente della società cooperativa Idea Natura che ha coinvolto i produttori ortofrutticoli della Piana del Sele (Salerno). Paolo Mellone nel ringraziare Coldiretti per l’importante riconoscimento ha voluto sottolineare come attraverso la vendita diretta sia aumentata la remunerazione dei soci conferitori da soli 17 centesimi di Euro per ogni Kg a oltre 25 centesimi di Euro, e nel contempo presso il punto vendita vi è un risparmio medio del 30% sui prodotti ortofrutticoli. Una formula vincente che ha consentito di creare anche 6 nuovi posti di lavoro e mettere in moto una economia in un momento di crisi diffusa. Il premio ha fatto registrare anche un importante riconoscimento per la azienda ebolitana “Casa Madaio” che alla seconda generazione di produttori ed affinatori di formaggi ha dimostrato come una azienda possa diventare leader nel suo territorio e nel mondo in un mercato saturo come quello lattiero caseario attraverso l’innovazione di processo e di prodotto. Renata Madaio, l’affinatrice di formaggi, ha ricevuto moltissimi apprezzamenti da importanti critici e giornalisti che ne hanno sottolineato la profonda competenza e l’insuperabile e prestigiosa cura nella preparazione e nella presentazione dei formaggi affinati con le essenze e gli aromi del territorio degli Alburni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©