Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

La speranza della dirigente Valeria Tripepi

III circolo Monterusciello: piccoli campioni tra flauti e libri


III circolo Monterusciello: piccoli campioni tra flauti e libri
08/06/2010, 11:06

POZZUOLI – Il III circolo didattico, quello finito sui giornali nazionali per la notizia, risultata poi falsa, della presenza di un coltello nelle mani di un bambino di sei anni, si distingue per dei piccoli talenti in erba. Due giorni di presentazione del lavoro svolto durante l’anno 2009/10. Insegnanti e personale ATA, genitori ed alunni, tutti insieme hanno collaborato per la realizzazione di diverse idee in cantiere che hanno fruttato successi. Al centro di tutto vi è stata l’interculturalità, ovvero un processo di conoscenza e crescita per accogliere e valorizzare le differenze e le diversità, sia sociali che culturali. Un’occasione per permettere alle nuove generazioni di arricchirsi attraverso un superamento degli stereotipi culturali e sociali, per costruire un futuro diverso. All’interno di questo percorso i bambini del III circolo, diretto dalla professoressa Valeria Tripepi, sono stati premiati dal consigliere provinciale Tommaso Scotto Di Minico, come eccellenze nell’ambito linguistico. Infatti i piccoli studenti hanno partecipato alle Olimpiadi della Lingua Italiana, vincendole, ed hanno preso parte alla Staffetta di Scrittura organizzata dalla Bimed.  Quest’ultima sperimentazione è una delle azioni più rilevanti del progetto Exposcuola, un’iniziativa che mira a sostenere e diffondere le attività di scrittura delle scuole, per “raccontarsi” e “conoscersi”. I bambini hanno così realizzato un racconto, sul tema dell’aria e dell’ambiente. Storie intrecciate, incatenate tra loro, una rete di diverse scuole che hanno realizzato “Le avventure di Hippo, il folletto dell’antica scuola medica salernitana”.
Ma gli allievi del III circolo non sono soltanto vincitori di gare di scrittura, ma anche piccoli attori, protagonisti della fiaba “La mela incantata”. Sono poi al centro del Progetto “Scuole aperte in rete”, per il quale hanno realizzato il video “Uno spot per l’ambiente”. Il coro “Noi del Terzo”, ispirato al nome dello stesso istituto, che si trova nel difficile quartiere di periferia, Monterusciello, composto dai alunni di III, IV e V classe, vincitori di diversi premi in ambito regionale. La giornata si è poi conclusa  con il concerto di flauto, suonato dai più piccoli: una dolce melodia regalata da chi guarda il mondo con speranza, la stessa augurata loro dalla professoressa Tripepi, la dirigente del III circolo che ha concluso la densa giornata affermando: “Vanno premiate le eccellenze, ma il nostro compito, orientato verso una società migliore, è quello di trarre il meglio da ogni piccolo che siede tra i nostri banchi.”

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©