Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Il BMW Group fa registrare il miglior primo semestre dell’anno di sempre nelle vendite


Il BMW Group fa registrare il miglior primo semestre dell’anno di sempre nelle vendite
09/07/2012, 16:07

Monaco. Nei primi sei mesi dell’anno, il BMW Group ha conseguito vendite record con un totale di 900.539 auto consegnate in tutto il mondo, pari ad un incremento dell’8,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (833.391 unità). L’azienda ha anche fatto registrare il suo secondo maggior volume di vendite in un singolo mese, con 172.516 veicoli dei marchi BMW, MINI e Rolls-Royce consegnati a giugno in tutto il mondo (anno prec.: 165.868 / +4,0%).

Ian Robertson, Member of the Board od Management, Sales and Marketing BMW, ha così commentato venerdì a Monaco: “Siamo molto soddisfatti del risultato positivo raggiunto nella prima metà dell’anno. Ancora una volta, il BMW Group ha fatto registrare vendite record a giugno e nel primo semestre: siamo dunque determinati a raggiungere un record globale nel 2012. Nei prossimi mesi arriveranno nuovi modelli che dovrebbero dare un’ulteriore spinta alle vendite nella seconda metà dell’anno. Come costruttore di auto premium con il maggior numero di unità vendute, è importante per noi continuare a mantenere un buon equilibrio tra l’Europa, l’Asia e le Americhe e a guadagnare in tutti i continenti, sia nei mercati grandi sia in quelli piccoli”.

Il BMW Group ha fatto registrare guadagni in tutti i continenti nel mese in esame. In Europa, le vendite sono aumentate dell’1,5% a 92.686 veicoli (anno prec. 91.356). Nei primi sei mesi dell’anno, le vendite del BMW Group sono rimaste stabili, al livello dello scorso anno, con 437.066 veicoli consegnati ai clienti in Europa (anno prec.: 437.399 / -0,1%). La BMW Serie 3 Touring, che incide per due terzi delle immatricolazioni della BMW Serie 3 nel mercato tedesco, dovrebbe creare un’ulteriore spinta nei mercati europei quando verrà lanciata a settembre.

Nei primi sei mesi del 2012, in Asia, il BMW Group ha consegnato 237.875 vetture, mettendo a segno una crescita del 25,7% rispetto allo stesso periodo del 2011 (anno prec.: 189.254). Nel mese in esame, sono state consegnate 38.352 unità (anno prec.: 34.836 / +10,1%). Molti mercati asiatici hanno registrato una forte crescita a doppia cifra nella prima metà dell’anno, compresi i mercati più piccoli, come l’Indonesia (1.061 / +48,0%) e quelli più grandi, come il Giappone (27.698 / +27,4%) e la Cina. La Cina continentale ha inciso con 23.930 consegne nel mese di giugno, pari ad un incremento del 13,1% rispetto allo stesso mese dello scorso anno (21.158). A causa di un cambio di modelli, alcuni non erano disponibili nel mese in esame. Nel primo semestre, sono stati venduti in Cina continentale 158.956 veicoli BMW e MINI (anno prec.: 121.614), il che significa un incremento del 30,7%. L’entrata sul mercato della nuova BMW Serie 3 a passo lungo, disponibile da metà luglio, dovrebbe portare ad un’ ulteriore robusta crescita in Cina nella seconda metà dell’anno.

L’America ha registrato una leggera crescita delle vendite con 35.116 vetture consegnate nel mese di giugno (anno prec.: 34.414 / +2,0%). Nei primi sei mesi, sono state consegnate ai clienti americani 194.620 automobili, pari un incremento dell’8,8% rispetto all’anno precedente (178.901).

Negli Stati Uniti, nel mese di giugno, sono state consegnate 27.720 unità, pari ad un incremento del 3,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno (26.865). Nei primi sei mesi del 2012, le vendite del BMW Group sono aumentate del 10,5% a 158.563 unità, rispetto alle 143.521 dello stesso periodo del 2011. Si prevede che l’arrivo della nuova BMW Serie 3 con xDrive, nonché della BMW X1 a settembre, possa dare un ulteriore e forte impulso alle vendite BMW negli USA nella seconda metà dell’anno.

BMW: le vendite globali dei veicoli del marchio BMW sono cresciute a 139.869 unità (anno prec.: 134.444 / +4,0%) nel mese in esame. Dall’inizio dell’anno, un totale di 747.064 veicoli del marchio BMW (anno prec.: 689.884) è stato consegnato ai clienti di tutto il mondo, pari ad un incremento dell’8,3%. La BMW Serie 1 5 porte è stata una delle principali protagoniste della crescita del marchio nella prima metà dell’anno, con quasi 90.000 unità vendute: un incremento del 51,0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (89.490 unità / anno prec.: 59.249). La versione 3 porte della BMW Serie 1 sarà disponibile da settembre. La BMW Serie 3 Berlina ha fatto registrare ottimi guadagni nei primi sei mesi, con un totale di 135.976 veicoli consegnati ai clienti, pari ad un incremento del 15,4% rispetto allo scorso anno (117.802). La domanda per la BMW X3 è rimasta molto forte, con le vendite cresciute del 38,4% a 74.098 veicoli nei primi sei mesi (anno prec: 53.520). Anche la BMW Serie 6 ha riscontrato un’ottima risposta da parte dei clienti con oltre 10.000 veicoli venduti nei primi sei mesi, pari ad un incremento del 222,0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (10.346 unità / scorso anno: 3.213). Nel mese di luglio, in numerosi mercati di tutto il mondo, saranno lanciate versioni aggiornate dell’ammiraglia della Casa, la BMW Serie 7, e della BMW X1 che dovrebbero contribuire a dare un’ulteriore spinta alle vendite delle auto del marchio BMW.

MINI: le vendite in tutto il mondo di MINI sono cresciute del 3,9% a 32.337 unità nel mese in esame (anno prec.: 31.112). Nei primi sei mesi dell’anno, le vendite MINI sono aumentate del 7,0% a 151.875 unità rispetto alle 141.915 del primo semestre 2011. La domanda per la MINI Countryman è rimasta elevata, con quasi 50.000 unità consegnate nella prima metà dell’anno, pari ad un incremento del 23,4% rispetto allo stesso periodo del 2011 (49.588 unità / anno prec.: 40.174). Nel primo semestre, MINI ha fatto registrare una forte crescita in numerosi mercati asiatici, compreso quello della Cina continentale, con 11.356 unità (anno prec.: 8.445 / +34,5%) e quello del Giappone, con 8.332 unità (anno prec.: 6.312 / +32%). Negli Stati Uniti, MINI ha messo a segno una crescita massiccia, con le vendite cresciute del 7,5% ed un volume di 32.059 unità, rispetto alle 29.816 dei primi sei mesi del 2011.

ROLLS-ROYCE: Rolls-Royce ha proseguito sulla strada della crescita sostenibile prevista all’inizio del 2012. A metà anno, il costruttore di automobili extra-lusso ha venduto 1.600 unità in tutto il mondo, con un leggero incremento rispetto allo stesso periodo del 2011 (1.592 unità). Rolls-Royce prevede un altro anno record, con la produzione della Phantom Serie II che inizierà a settembre e che sarà seguita dalla consegna ai mercati di tutto il mondo.

MOTO: nei primi sei mesi del 2012, BMW Motorrad ha venduto 59.189 veicoli, un numero leggermente inferiore a quello dello stesso periodo dello scorso anno (60.580 / -2,3%). Nel mese di giugno, sono stati venduti 10.271 veicoli (anno prec.: 11.831 / -13,2%). BMW Motorrad si aspetta una crescita maggiore nella seconda metà del 2012 e punta ad ottenere un record globale di vendite per l’anno in corso. Husqvarna Motorcycles ha fatto registrare una crescita nelle consegne per il sesto mese consecutivo. Nel primo semestre, l’azienda ha consegnato 5.235 moto (anno prec.: 3.530 unità), pari ad un incremento del 48,3%. A giugno, sono state consegnate alle concessionarie Husqvarna 815 unità (anno prec.: 450), pari all’81,1% in più rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©