Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Il BMW Group tiene la rotta nel terzo trimestre


Il BMW Group tiene la rotta nel terzo trimestre
06/11/2011, 16:11

Monaco. Il BMW Group conferma il suo andamento di successo. “Abbiamo fatto registrare il miglior terzo trimestre nella storia dell’azienda. Durante questo periodo, abbiamo stabilito nuovi record in termini di volumi di vendite, fatturato e guadagno. I motivi principali per quest’ottima performance si trovano nella forte domanda in tutto il mondo per i nostri veicoli e negli importanti miglioramenti attuati in termini di efficienza”, ha dichiarato giovedì a Monaco Norbert Reithofer, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW AG.

Il fatturato è cresciuto del 3,8%, raggiungendo i 16.547 di euro (2010: 15.940 milioni di euro). Il profitto prima del risultato finanziario (EBIT) del terzo trimestre è aumentato del 44,0%, arrivando a 1.716 milioni di euro (2010: 1.192 milioni di euro) ed il profitto lordo (EBT) è cresciuto del 21,0% a 1.644 milioni di euro (2010: 1.359 milioni di euro). Il profitto netto del Gruppo è migliorato del 23,8%, raggiungendo 1.082 milioni di euro (2010: 874 milioni di euro). Il numero di veicoli venduti durante il trimestre tra luglio e settembre è aumentato del 9,0%, stabilendo un nuovo record di 399.218 unità (2010: 366.190 unità).

Sono stati ottenuti, inoltre, nuovi record in termini di volumi di vendite, fatturato e guadagno per i primi nove mesi dell’anno. Il fatturato è stato più alto del 15,4% con 50.472 milioni di euro (2010: 43.731 milioni di euro). L’EBIT è volato del 92,8%, arrivando a 6.474 milioni di euro (2010: 3.358 milioni di euro), mentre il profitto lordo è cresciuto, raggiungendo 6.160 milioni di euro (2010: 3.166 milioni di euro). Ciò corrisponde ad un miglioramento del 94,6%. Il profitto netto per i primi nove mesi è raddoppiato, raggiungendo i 4.103 milioni di euro (2010: 2.032 milioni di euro). Il numero totale di auto dei marchi BMW, MINI e Rolls-Royce consegnate ai clienti fino alla fine di settembre è aumentato del 16.0%, con 1.232.584 unità (2010: 1.062.216 unità).


Un margine EBIT del 12,8% per la Divisione Auto nei primi nove mesi

I volumi di vendite dei tre marchi del Gruppo hanno raggiunto livelli record nel terzo trimestre e nel periodo gennaio-settembre. Ciò viene riflesso nella performance in termini di fatturato e di guadagno per i periodi in questione. Il fatturato della Divisione Auto nel terzo trimestre è cresciuto dell’8,0%, raggiungendo i 15.344 milioni di euro (2010: 14.210 milioni di euro). L’EBIT è salito del 57,9% a 1.819 milioni di euro (2010: 1.152 milioni di euro), portando ad un margine EBIT per la Divisione Auto dell’11,9%. Il profitto lordo della Divisione è cresciuto a 1.745 milioni di euro (2010: 1.285 milioni di euro; +35,8%).

Il fatturato della Divisione relativo ai primi nove mesi è aumentato del 20,3% a 46.391 milioni di euro (2010: 38.551 milioni di euro). L’EBIT è cresciuto in maniera vistosa a 5.935 milioni di euro (2010: 2.760 milioni di euro), pari ad un margine EBIT per il periodo del 12,8%. Il profitto lordo della Divisione è migliorato, raggiungendo 5.647 milioni di euro (2010: 2.443 milioni di euro).

Il flusso libero di cassa per i primi nove mesi dell’anno è ammontato ad un totale di 3.035 milioni di euro. Adattato per tener conto dell’apporto di capitale in una parte della Divisione Servizi Finanziari e dell’acquisizione della ING Car Lease, il flusso libero di cassa è ammontato a circa 3,9 miliardi di euro. Il valore corrispondente relativo al terzo trimestre è stato di 462 milioni di euro. L’acquisizione dell’ING Car Lease, investimenti maggiori legati alla stagione ed un aumento del capitale d’esercizio, principalmente in connessione con i cambi di modello delle BMW Serie 1 e 3, rappresentano alcuni dei fattori che hanno mantenuto basso il flusso libero di cassa. Modificato per tener conto dell’ING Car Lease, il flusso libero di cassa per il periodo luglio-settembre è stato di 711 milioni di euro.

Il numero di auto del marchio BMW vendute nel terzo trimestre è aumentato dell’8,2%, raggiungendo le 332.066 unità (2010: 306.982 unità). Tra gennaio e settembre, le vendite del marchio principale sono cresciute del 14,5% a 1.021.927 unità (2010: 892.737 unità). Questa è la prima volta che il marchio BMW ha superato la soglia del milione di unità vendute nei primi nove mesi dell’anno.

I vari modelli della Serie X hanno continuato a far registrare ottime performance durante il periodo da gennaio a settembre. Le vendite della BMW X1 sono di nuovo aumentate improvvisamente del 30,4%, raggiungendo le 94.294 unità (2010: 72.294 unità). La nuova BMW X3 ha continuato ad avere successo presso i clienti, con vendite in tutto il mondo più che raddoppiate a 83.754 unità (2010: 35.252 unità). La BMW X5 resta leader del mercato in tutto il mondo nel suo segmento, con un totale di 75.055 unità (2010: 74.655 unità) vendute nei primi nove mesi.

Il quadro è simile per la BMW Serie 5. In totale, sono state vendute 250.566 unità (2010: 155.648 unità) di questa serie nei primi nove mesi dell’anno, pari ad un incremento del 61.0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La BMW Serie 6 ha fatto registrare un volume di vendite di 5.314 unità, pari al 3,2% in più rispetto all’anno precedente (2010: 5.149 unità). La BMW Serie 6 Coupé è diventata disponibile nel settembre 2011 e dovrebbe generare una ulteriore domanda durante l’ultimo trimestre dell’anno. La BMW Serie 7 continua a comportarsi bene, con le vendite nei primi nove mesi dell’ammiraglia della BMW arrivate a 48.842 unità (2010: 47.349 unità; +3,2%).

I volumi di vendite della BMW Serie 1 – che si avvicina ora alla fine del suo ciclo di vita – sono ammontati a 129.041 unità tra gennaio e settembre (2010: 151.681 unità). La seconda generazione della BMW Serie 1 è stata lanciata a metà settembre e dovrebbe stimolare la domanda negli ultimi tre mesi dell’anno.

Durante i primi nove mesi dell’anno, sono state vendute 288.077 unità della BMW Serie 3 (2010: 295.608 unità). La nuova BMW Serie 3 Berlina è stata presentata al pubblico a metà ottobre e sarà lanciata sui mercati di tutto il mondo l’11 febbraio 2012. “La risposta dei clienti alla nuova BMW Serie 3 – ha sottolineato Reithofer – è stata eccellente e siamo fiduciosi che i nuovi modelli porteranno avanti la storia di successo di questa serie”.

Anche il marchio MINI ha ottenuto nuovi record di vendite, con un aumento del 13,4% nel terzo trimestre, raggiungendo le 66.303 unità (2010: 58.450 unità). In totale, sono state vendute nei primi nove mesi dell’anno 208.216 unità (2010: 167.751 unità), pari ad un aumento del 24,1% rispetto all’anno precedente. Le vendite della MINI Countryman sono ulteriormente cresciute a 61.986 unità. La MINI Coupé è arrivata sui mercati a settembre come quinta variante del modello.

Anche il marchio Rolls-Royce continua la sua buona performance. Un totale di 849 unità (2010: 758 unità; +12,0%) è stata consegnata ai clienti durante il terzo trimestre. Nei primi nove mesi dell’anno, le vendite sono aumentate del 41,3%, stabilendo un nuovo record con 2.441 unità (2010: 1.728 unità).

Il BMW Group ha visto incrementare i volumi di vendita in quasi tutte le regioni del mondo durante i primi nove mesi del 2011. In Europa, il numero di auto vendute è cresciuto del 10,0%, raggiungendo le 635.403 unità. Le vendite sono aumentate del 9,5% con 209.772 unità in Germania e del 9,7% con 128.382 unità in Gran Bretagna. I numeri sono cresciuti anche in Italia (54.349 unità; +8,3%) e in Francia (49.233 unità; +2,2%).

In Nord America, le vendite nei primi nove mesi sono salite a 245.903 unità, il 13,9% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il numero di veicoli consegnati ai clienti negli Stati Uniti è aumentato del 14,2%, raggiungendo le 219.962 unità.

Il BMW Group ha fatto registrare una crescita continua anche in Asia, dove il volume di vendite pari a 282.476 unità (+36,8%) è stato raggiunto nei primi nove mesi dell’anno. Un totale di 178.232 unità (+45,9%) è stato venduto in Cina, mentre in Giappone il numero di auto vendute è cresciuto del 7,6%, con 34.591 unità.


Incrementi nei volumi di vendite e nel fatturato nella Divisione Moto

I volumi di vendite nel terzo trimestre nella Divisione Moto sono aumentati del 6,5%, con 28.862 unità (2010: 27.094 unità), numero che comprende 26.312 moto del marchio BMW (2010: 24.493 unità; +7,4%) e 2.550 moto del marchio Husqvarna (2010: 2.601 unità). Il fatturato della Divisione è stato del 14,8% più alto, con 334 milioni di euro (2010: 291 milioni di euro). Come conseguenza della ristrutturazione dell’Husqvarna Group, l’EBIT è scivolato registrando una perdita di 16 milioni di euro (2010: profitto di 2 milioni di euro), mentre il risultato lordo ha fatto registrare una perdita di 17 milioni di euro (2010: 0 milioni di euro).

Il fatturato nei primi nove mesi dell’anno è aumentato del 9,3% a 1.181 milioni di euro (2010: 1.081 milioni di euro). La Divisione Moto fa registrare un EBIT positivo per il periodo di 62 milioni di euro (2010: 88 milioni di euro) ed un profitto lordo di 60 milioni di euro (2010: 83 milioni di euro). Il numero di moto vendute nei primi nove mesi dell’anno è aumentato del 4,7%, con 92.972 unità (2010: 88.768 unità), che comprendono 86.892 unità (2010: 81.508 unità) del marchio BMW e 6.080 unità (2010: 7.260 unità) del marchio Husqvarna.


Performance positiva della Divisione Servizi Finanziari

La Divisione Servizi Finanziari ha fatto registrare un’altra buona performance nel terzo trimestre del 2011. Il fatturato della Divisione è ammontato a 4.276 milioni di euro (2010: 4.278 milioni di euro), rimanendo così ad un livello simile a quello dello scorso anno. Il profitto lordo della Divisione è cresciuto dell’11,3% a 354 milioni di euro (2010: 318 milioni di euro).

Il fatturato per i primi nove mesi è aumentato dell’1,3% a 12.640 milioni di euro (2010: 12.480 milioni di euro). Il profitto lordo è cresciuto del 66,2% a 1.527 milioni di euro (2010: 919 milioni di euro).

Il numero di contratti di leasing e di finanziamento in atto presso i concessionari e i clienti al dettaglio alla fine dei nove mesi è cresciuto del 5,1%, con 3.303.635 contratti. Il numero di nuovi contratti di finanziamento e di leasing firmati nel periodo da gennaio a settembre è aumentato del 10,0% a 882.961 contratti. Le attività di leasing sono cresciute del 19,8%, mentre i finanziamenti al credito sono aumentati del 6,1%.


Aumentato il numero di dipendenti

I dipendenti del BMW Group sono aumentati nel periodo terminato il 30 settembre. Il numero di dipendenti in tutto il mondo è aumentato del 4,1% a 100.389 unità alla fine del periodo in questione (2010: 96.402). Uno dei motivi per questo aumento lo troviamo nell’acquisizione della ING Car Lease. Lavoratori specializzati ed ingegneri sono stati assunti anche per tenere passo alla continua forte domanda per i veicoli del BMW Group e per concentrarsi sullo sviluppo di nuove tecnologie.

L’offerta di addestramento per i giovani gioca un ruolo importante per il BMW Group, con un totale di 1.661 apprendisti che hanno iniziato la loro carriera con il BMW Group durante il terzo trimestre.

Reithofer: sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi per l’intero anno
In vista della forte domanda per le sue automobili in tutto il mondo, il BMW Group resta fiducioso per quanto riguarda la sua performance per l’intero anno. “Siamo sulla strada per raggiungere i nostri obiettivi per l’intero anno”, ha dichiarato Reithofer. Restano le aspettative che il guadagno ed i volumi di vendite del Gruppo per l’intero 2011 saranno significativamente più alti rispetto all’anno precedente. “Puntiamo sempre – ha continuato Reithofer – al raggiungimento di un profitto lordo record e di un aumento delle vendite di oltre il 10%, stabilendo un nuovo primato di più di 1,6 milioni di veicoli venduti”.

Per l’intero anno, il BMW Group continua a prevedere un margine EBIT di oltre il 10% per la sua Divisione Auto ed un ritorno sul capitale impiegato (RoCE) di oltre il 26%. Nella Divisione Servizi Finanziari, l’obiettivo è di ottenere un significativo miglioramento nel profitto lordo ed un ritorno sul capitale di oltre il 18%. Tutti questi obiettivi sono basati sull’assunzione che le condizioni economiche e politiche, nell’economia globale, restino stabili.

Il BMW Group resta impegnato nel raggiungimento dei suoi obiettivi di redditività a lungo termine stabiliti. Il Gruppo sta cercando di ottenere un margine EBIT sostenibile nella sua Divisione Auto compreso tra l’8 ed il 10% nel 2012 ed oltre. A seconda degli sviluppi politici ed economici, tuttavia, i margini effettivi potrebbero risultare al di sopra o al di sotto dei livelli desiderati.



* * *



Il BMW Group in cifre






3° Trimestre 2011


3° Trimestre 2010


Variazione in %



Consegne ai clienti




Automobili
399.218
366.190
9,0

Dei quali:

BMW Unità
332.066
306.982
8,2

MINI Unità
66.303
58.450
13,4

Rolls-Royce Unità
849
758
12,0

Motociclette Unità
28.862
27.094
6,5

Dei quali:

BMW Unità
26.312
24.493
7,4

Husqvarna Unità
2.550
2.601
-2,0

Forza lavoro nel primo trimestre1
100.389
96.402
4,1

Cash Flow operativo2 mil. Euro
1.534
1.764
-13,0

Fatturato mil. Euro
16.547
15.940
3,8

Dei quali:

Automobili mil. Euro
15.344
14.210
8,0

Motociclette mil. Euro
334
291
14,8

Servizi Finanziari mil. Euro
4.276
4.278
0,0

Varie mil. Euro
1
1
-

Eliminations mil. Euro
-3.408
-2.840
-

Utile prima del risultato
finanziario mil. Euro
1.716
1.192
44,0

Dei quali:

Automobili mil. Euro
1.819
1.152
57,9

Motociclette mil. Euro
-16
2
-

Servizi Finanziari mil. Euro
364
308
18,2

Varie mil. Euro
-153
0
-

Eliminations mil. Euro
-298
-270
-10,4

Utile lordo mil. Euro
1.644
1.359
21,0

Dei quali:

Automobili mil. Euro
1.745
1.285
35,8

Motociclette mil. Euro
-17
0
-

Servizi Finanziari mil. Euro
354
318
11,3

Varie mil. Euro
-187
40
-

Eliminations mil. Euro
-251
-284
11,6

Imposte sul reddito
-562
-485
-15,9

Utile netto
1.082
874
23,8

Guadagni per azione3 Euro
1,64/1,64
1,33/1,33
23,3/23,3

1 I dati non comprendono i contratti a termine, i dipendenti part-time in fase di pre-pensionamento e i lavoratori a basso reddito.

2 Divisione Auto

3 Utile azione secondo lo standard IAS 33 per azione ordinaria/privilegiata.














Genn-Sett 2011


Genn-Sett 2010


Variazione

in %



Consegne ai clienti




Automobili
1.232.584
1.062.216
16,0

Dei quali:

BMW Unità
1.021.927
892.737
14,5

MINI Unità
208.216
167.751
24,1

Rolls-Royce Unità
2.441
1.728
41,3

Motociclette Unità
92.972
88.768
4,7

Dei quali:

BMW Unità
86.892
81.508
6,6

Husqvarna Unità
6.080
7.260
-16,3

Forza lavoro nel primo trimestre1
100.389
96.402
4,1

Cash Flow operativo2 mil. Euro
5.761
4.172
38,1

Fatturato mil. Euro
50.472
43.731
15,4

Dei quali:

Automobili mil. Euro
46.391
38.551
20,3

Motociclette mil. Euro
1.181
1.081
9,3

Servizi Finanziari mil. Euro
12.640
12.480
1,3

Varie mil. Euro
3
3
-

Eliminations mil. Euro
-9.743
-8.384
-

Utile prima del risultato
finanziario mil. Euro
6.474
3.358
92,8

Dei quali:

Automobili mil. Euro
5.935
2.760
-

Motociclette mil. Euro
62
88
-29,5

Servizi Finanziari mil. Euro
1.506
900
67,3

Varie mil. Euro
-115
-74
-55,4

Eliminations mil. Euro
-914
-316
-

Utile lordo mil. Euro
6.160
3.166
94,6

Dei quali:

Automobili mil. Euro
5.647
2.443
-

Motociclette mil. Euro
60
83
-27,7

Servizi Finanziari mil. Euro
1.527
919
66,2

Varie mil. Euro
-270
-33
-

Eliminations mil. Euro
-804
-246
-

Imposte sul reddito
-2.057
-1.134
-81,4

Utile netto
4.103
2.032
101,9

Guadagni per azione3 Euro
6,23/6,24
3,09/3,10
101,6/101,3

1 I dati non comprendono i contratti a termine, i dipendenti part-time in fase di pre-pensionamento e i lavoratori a basso reddito.

2 Divisione Auto

3 Utile azione secondo lo standard IAS 33 per azione ordinaria/privilegiata.



 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©